Le città senza sport

Destinazioni dove l'immagine conta davvero poco, e dove la pigrizia è all'ordine del giorno

Se non amate lo sport e le intense attività fisiche, non temete, non siete gli unici al mondo. Potrete anche decidere di scappare dall’Italia, ancora troppo materialista e superficiale, ancorata agli stereotipi di bellezza eccessivi e troppo legata a taglie oversize oppure ad addominali a guscio di tartaruga. E di rifugiarvi in nuovi destinazioni dove l’immagine conta davvero poco, e dove la pigrizia è all’ordine del giorno. Anche se ciò potrebbe, ovviamente, danneggiare irreparabilmente il vostro benessere psicofisico e la vostra qualità della vita.

Si trova nel Kentucky la città più pigra d’America. Il nome della patria del relax smisurato è Lexington. Insieme a Indianapolis nell’Indiana e a Jackson nello stato del Mississipi,  essa rientra nella classifica delle città in cui si pratica meno sport in tutta la nazione americana. Questo però sembra una controtendenza quando in tutto il mondo sono davvero tanti quelli che si dedicano al running e partecipano alle tante maratone cittadine e agli sport all’aperto.

Se invece amate lo sport e il benessere psicofisico sino all’inverosimile, le più attive invece sono Seattle, San Francisco e Oakland. Ironia a parte, meglio non scherzare con gli eccessi di pigrizia. E’ stato notato che le città in cui si pratica poco sport presentano un più alto livello di patologie a carico soprattutto del sistema cardiocircolatorio. Ed il tempo che sarebbe dovuto essere dedito all’attività all’aria aperta viene invece occupato dall’abuso di televisione, videogame e ozio sulla poltrona.

Meglio approfittare dell’estate per dedicarsi a nuotate, aperitivi sulla spiaggia e corsi di fitness e aerobica in acqua. E quando questa finirà, ormai a breve, tutti in palestra. Perché sport significa anche salute mentale e relazionale, serenità e scarico di nervosismo. Meglio attivi che pigri. Sempre.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le città senza sport