La vera casa di Babbo Natale non è in Lapponia ma in Turchia

San Nicola, oggi conosciuto come Babbo Natale, nacque in Grecia e fu nominato vescovo di Myra, cittadina romana dell’Asia Minore, nell’attuale Turchia.

All’inizio Babbo Natale era san Nicola, un severo vescovo diventato il più celebre dispensatore di doni al mondo, le cui reliquie sono custodite nella cripta della Basilica di Bari e vengono celebrate il 6 dicembre.

Nicola nacque in Grecia attorno al 280 d.C. e fu nominato vescovo di Myra, cittadina romana dell’Asia Minore, nell’attuale Turchia, oggi chiamata Demre, dove ha vissuto gran parte della sua vita e dove ancora oggi si trova la sua tomba, scavata nella necropoli che oggi è uno dei siti archeologici più suggestivi della Turchia.

La città turca è ancora oggi molto legata al culto di san Nicola. Dagli scavi sono emerse preziose tracce dell’antichità come il tempio di Artemide, il teatro romano, le terme e una basilica bizantina dell’Ottavo secolo dedicata appunto a san Nicola, rimasto alla storia per la sua attività di benefattore e protettore dei bambini: numerose sono le leggende collegate all’elargizione di doni ai poveri e ai bisognosi. Racconti che hanno fatto sì che nei secoli questa figura si trasformasse, appunto, nel celebre Babbo Natale.

La vera casa di Babbo Natale non è in Lapponia ma in Turchia