Virus Zika, precauzioni da prendere

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato lo stato di emergenza internazionale

Mentre l’allarme sull’epidemia cresce, l’OMS cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica al fronte di evitare il propagarsi del contagio, invitando le persone ad evitare viaggi nei Paesi più colpiti dal virus Zika. Tra le soluzioni pensate dagli esperti c’è quella delle zanzare geneticamente modificate, già utilizzate per combattere il virus Dengue. Anche se da sole non rappresentano la soluzione al problema, ecco quali precauzioni poter adottare per prevenire il contatto con il virus Zika.

La prima precauzione (forse al momento quella dotata di maggiore sicurezza), è restare a casa evitando di viaggiare nei Paesi ad alto rischio di contagio.
Essendo comunque una malattia che si contrae dalla puntura di una zanzara (genere aedes), altri piccoli accorgimenti li potete seguire, e sono quelli già utilizzati al momento dell’arrivo del primo caldo estivo.

– Se avete dei contenitori di acqua esterni all’abitazione, teneteli costantemente ben sigillati per evitare che vi entrino le zanzare.
– Evitate inutili accumuli di acqua fuori dalla vostra casa, come per esempio acqua stagnante nei vasi dei fiori o contenitori per innaffiare.
– I rifiuti sigillateli bene all’interno dei sacchetti specifici e gettateli solo all’interno dei bidoni, non accumulate rifiuti a cielo aperto.

Ancora delle cose di cui tenere conto:
– Ridurre il più possibile il contatto tra persone e zanzare applicando le zanzariere sia a tutte le finestre che a tutte le porte.
– Se vi dovete recare nei luoghi dove è presente il virus, usate indumenti che coprono il più possibile il vostro corpo.
Maglie o camicie a maniche lunghe, pantaloni lunghi e anche cappelli.
– Pernottate solo in luoghi dove sono presenti le zanzariere e usate i classici repellenti.

In conclusione: attenzione alle indicazioni dell’OMS che già parla di “livello di allerta molto alto”, sono soprattutto a rischio le donne in gravidanza. Sembra infatti che i medici incaricati di effettuare verifiche sul tema “virus nelle donne incinte”, hanno constatato il legame tra Zika e la microcefalia nei bambini. Per questo motivo è severamente sconsigliato alle donne in stato interessante di viaggiare nei Paesi ad alto rischio di contagio.

Virus Zika, precauzioni da prendere