Bandiere Blu 2024: le spiagge con il mare più bello d’Italia

Con 14 new entry rispetto allo scorso anno, l'Italia si aggiudica ben 485 Bandiere Blu: scopriamo quali sono tutte le località premiate nel 2024

Foto di Giulia Sbaffi

Giulia Sbaffi

Web Content Editor

Web content writer, da sempre appassionata di storie e di viaggi.

Assegnate finalmente le Bandiere Blu 2024, che premiano le migliori spiagge d’Italia per qualità delle loro acque e per servizi offerti: quest’anno sono ben 236 i comuni e 84 gli approdi turistici che ottengono l’importante riconoscimento della Foundation for Environmental Education (FEE). In totale, si contano dunque 485 Bandiere Blu che sventoleranno lungo le coste del nostro Paese, ovvero l’11% circa delle spiagge premiate a livello mondiale. Scopriamo quali sono le 14 new entry e le 4 “bocciate”.

Bandiere Blu 2024: le new entry

La lista delle spiagge Bandiera Blu in Italia si allunga: sono 14 le new entry che vanno ad aggiungersi alle altre località premiate negli anni passati, sia tra quelle marinare che tra quelle lacustri. Partiamo dall’Abruzzo, che vede sventolare per la prima volta il prestigioso vessillo sulla splendida spiaggia di Ortona (prov. di Chieti), una graziosa cittadina di mare lungo la Costa dei Trabocchi. La Calabria si aggiudica invece il riconoscimento per la spiaggia di Parghelia (prov. di Vibo Valentia), piccolo borgo affacciato sulla Costa degli Dei.

Cellole (prov. di Caserta) è l’unica new entry della Campania: le sue spiagge, tra Baia Domizia e Baia Felice, sono lambite dalle acque cristalline del Golfo di Gaeta. La Liguria si aggiudica due nuove Bandiere Blu per il 2024: si tratta di Borgio Verezzi (prov. di Savona), che conquista il vessillo con le spiagge di Ex Sati, Rio Batorezza e Rio Bottasano, e di Recco (prov. di Genova), patria della famosissima focaccia tanto amata in tutto il mondo. Un lungo litorale di ben 7 km, con una bellissima pineta a cingerlo: è la spiaggia di Porto Sant’Elpidio (prov. di Fermo), la nuova Bandiera Blu delle Marche.

La Puglia ha ben 3 new entry: la prima è Lecce, perla del Salento, che vede premiata la sua spiaggia di San Cataldo. Passiamo poi a Manduria (prov. di Taranto), splendida cittadina messapica che vanta due nuove spiagge Bandiera Blu – San Pietro in Bevagna e Torre Colimena. Infine c’è Patù (prov. di Lecce), piccolo borgo del basso Salento, con le sue bellissime spiagge di Felloniche e di San Gregorio. Altrettante sono le new entry siciliane: Letojanni (prov. di Messina), il borgo di Scicli (prov. di Ragusa) e la splendida Taormina (prov. di Messina), premiata per la prima volta.

Infine, ecco le Bandiere Blu lacustri che si aggiungono alle tante altre d’Italia: si trovano in Trentino Alto Adige e sono davvero meravigliose. La prima è quella che va a Tenno, incantevole lago situato a poca distanza dal Garda, dove ci si può tuffare in acque color smeraldo. La seconda Bandiera Blu va invece a Vallelaghi, comune sparso che richiama la presenza di più specchi d’acqua – tra cui il lago di Terlago e quello di Toblino.

Le località “bocciate”

Quali sono invece i “bocciati”, ovvero quelle località che quest’anno non si sono riconfermate Bandiera Blu? Sono soltanto 4: le prime due si trovano in Liguria, e sono il borgo di Ameglia (prov. di La Spezia) con la sua spiaggia di Fiumaretta e il borgo di Taggia (prov. di Imperia). Perde un vessillo anche la Puglia, ed è quelli di Margherita di Savoia (prov. di Barletta, Andria e Trani): dopo 5 anni, stavolta non viene riconfermata. Infine, l’ultima “bocciata” è Marciana Marina, famoso borgo sull’Isola d’Elba (prov. di Livorno).

Le regioni con più Bandiere Blu

La classifica delle regioni per numero di Bandiere Blu vede qualche piccolo movimento rispetto allo scorso anno. Resta salda in testa la Liguria, che conferma i suoi 34 vessilli (alle 2 new entry vanno sottratte le 2 località “bocciate”). Secondo posto per la Puglia, che con 3 new entry e 1 “bocciata” arriva a 24 località premiate. Terzo posto a pari merito per Campania e Calabria, che seguono con 20 Bandiere Blu (e 1 new entry a testa). Le Marche si aggiudicano la quarta posizione con 19 località premiate, superando così la Toscana che, con le sue 18 Bandiere Blu, si attesta solamente quinta.

La Sardegna conferma le sue 15 località, affiancata quest’anno dall’Abruzzo (che guadagna 1 new entry). La Sicilia fa un balzo in avanti grazie alle 3 nuove Bandiere Blu, raggiungendo quota 14 in totale. Seguono poi il Trentino Alto Adige, con 12 vessilli, e il Lazio, che si ferma a 10. Emilia Romagna e Veneto vantano ancora 9 località premiate, così come la Basilicata e il Piemonte ne hanno 5 a testa. Infine, la Lombardia conferma le sue 3 Bandiere Blu, mentre il Friuli Venezia Giulia e il Molise rimangono a quota 2.

Tutte le Bandiere Blu 2024

Quest’anno sono 236 le località premiate con la Bandiera Blu: ecco la lista completa, regione per regione.

  • Abruzzo (15 Bandiere Blu): Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi (prov. di Teramo), Pescara (prov. di Pescara), Francavilla al Mare, Ortona, Fossacesia, Vasto, San Salvo (prov. di Chieti), Villalago, Scanno (prov. di L’Aquila).
  • Basilicata (5 Bandiere Blu): Maratea (prov. di Potenza), Bernalda, Pisticci, Policoro, Nova Siri (prov. di Matera).
  • Calabria (20 Bandiere Blu): Tortora, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Santa Maria del Cedro, Diamante, Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico, Trebisacce, Villapiana (prov. di Cosenza), Cirò Marina, Melissa, Isola di Capo Rizzuto (prov. di Crotone), Sellia Marina, Catanzaro, Soverato (prov. di Catanzaro), Parghelia, Tropea (prov. di Vibo Valentia), Caulonia, Roccella Jonica, Siderno (prov. di Reggio Calabria).
  • Campania (20 Bandiere Blu): Cellole (prov. di Caserta), Massa Lubrense, Sorrento, Piano di Sorrento, Vico Equense, Anacapri (prov. di Napoli), Positano, Capaccio Paestum, Agropoli, Castellabate, Montecorice, San Mauro Cilento, Pollica, Casal Velino, Ascea, Pisciotta, Centola, Camerota, Ispani, Vibonati (prov. di Salerno).
  • Emilia Romagna (9 Bandiere Blu): Comacchio (prov. di Ferrara), Ravenna, Cervia (prov. di Ravenna), Cesenatico, Gatteo, San Mauro Pascoli (prov. di Forlì-Cesena), Bellaria Igea Marina, Riccione, Misano Adriatico (prov. di Rimini).
  • Friuli Venezia Giulia (2 Bandiere Blu): Grado (prov. di Gorizia), Lignano Sabbiadoro (prov. di Udine).
  • Lazio (10 Bandiere Blu): Trevignano Romano, Anzio (prov. di Roma), Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Fondi, Sperlonga, Gaeta, Minturno (prov. di Latina).
  • Liguria (34 Bandiere Blu): Bordighera, Sanremo, Riva Ligure, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare, Imperia, Diano Marina (prov. di Imperia), Laigueglia, Ceriale, Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Borgio Verezzi, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Bergeggi, Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Varazze (prov. di Savona), Sori, Recco, Camogli, Santa Margherita Ligure, Chiavari, Lavagna, Sestri Levante, Moneglia (prov. di Genova), Framura, Bonassola, Levanto, Lerici (prov. di La Spezia).
  • Lombardia (3 Bandiere Blu): Toscolano-Maderno, Gardone Riviera, Sirmione (prov. di Brescia).
  • Marche (19 Bandiere Blu): Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo (prov. di Pesaro Urbino), Senigallia, Ancona, Sirolo, Numana (prov. di Ancona), Porto Recanati, Potenza Picena, Civitanova Marche (prov. di Macerata), Porto Sant’Elpidio, Fermo, Porto San Giorgio, Altidona, Pedaso (prov. di Fermo), Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto (prov. di Ascoli Piceno).
  • Molise (2 Bandiere Blu): Termoli, Campomarino (prov. di Campobasso).
  • Piemonte (5 Bandiere Blu): Cannobio, Cannero Riviera, Verbania (prov. del Verbano-Cusio-Ossola), San Maurizio d’Opaglio, Gozzano (prov. di Novara).
  • Puglia (24 Bandiere Blu): Isole Tremiti, Rodi Garganico, Peschici, Vieste, Zapponeta (prov. di Foggia), Bisceglie (prov. di Barletta-Andria-Trani), Polignano a Mare, Monopoli (prov. di Bari), Fasano, Ostuni, Carovigno (prov. di Brindisi), Lecce, Melendugno, Castro, Patù, Salve, Ugento, Gallipoli, Nardò (prov. di Lecce), Manduria, Maruggio, Leporano, Castellaneta, Ginosa (prov. di Taranto).
  • Sardegna (15 Bandiere Blu): Castelsardo, Sorso, Sassari, Santa Teresa di Gallura, Aglientu, Trinità d’Agultu e Vignola, Badesi, La Maddalena, Palau, Budoni (prov. di Sassari), Oristano (prov. di Oristano), Tortolì, Bari Sardo (prov. di Nuoro), Quartu Sant’Elena (prov. di Cagliari), Sant’Antioco (prov. del Sud Sardegna).
  • Sicilia (14 Bandiere Blu): Lipari, Tusa, Alì Terme, Roccalumera, Furci Siculo, Santa Teresa di Riva, Letojanni, Taormina (prov. di Messina), Modica, Ispica, Pozzallo, Scicli, Ragusa (prov. di Ragusa), Menfi (prov. di Agrigento).
  • Toscana (18 Bandiere Blu): Carrara, Massa (prov. di Massa-Carrara), Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio (prov. di Lucca), Pisa (prov. di Pisa), Livorno, Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Piombino (prov. di Livorno), Follonica, Castiglione della Pescaia, Grosseto, Orbetello (prov. di Grosseto).
  • Trentino Alto Adige (12 Bandiere Blu): Vallelaghi, Sella Giudicarie, Tenno, Bondone, Bedollo, Baselga di Pinè, Pergine Valsugana, Tenna, Calceranica al Lago, Levico Terme, Caldonazzo, Lavarone (prov. di Trento).
  • Veneto (9 Bandiere Blu): San Michele al Tagliamento, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino Treporti, Venezia, Chioggia (prov. di Venezia), Rosolina, Porto Tolle (prov. di Rovigo).