Perché è necessario il PLF per i viaggi all’estero

Tutto quello che c'è da sapere sul PLF, Passenger Locator Form, il modulo di localizzazione per i viaggi all'estero: dove si trova, come compilarlo e perché è necessario farlo

Come risaputo, per viaggiare all’estero non bastano solo Green Pass e tampone. Per molti Paesi, Italia compresa, è obbligatorio compilare anche un modulo di localizzazione del passeggero denominato PLF, Passenger Locator Form. Ma a cosa serve? E perché è necessario?

Registrati a SiViaggia per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)