Malta lancia la proposta: un incentivo fino a 200 euro per andarci in vacanza

Arriva il bonus fino a 200 euro per chi decide di trascorrere le vacanze a Malta

Malta è pronta a riaprire ai turisti e lo farà dal prossimo 1° giugno. Dopo un anno terribile, dettato dalle restrizioni legate alla pandemia da Coronavirus, l’isola vuole accogliere di nuovo i viaggiatori internazionali e, per farlo, ha ideato il Free Independent Traveller, un piano di incentivi rivolto agli albergatori maltesi per favorire le prenotazioni da parte di viaggiatori indipendenti provenienti dall’estero.

Chi, infatti, sceglierà di trascorrere qui le prossime vacanze estive potrà godere di una proposta interessante che consiste in un bonus da poter spendere nelle strutture stesse. Ad esempio, si potrà migliorare la sistemazione facendo un upgrade alla stanza, o prenotare una notte in più. Oppure ancora, usufruire di quel bonus per tutti gli altri servizi della struttura: dal bar al ristorante, dalla palestra ai massaggi. Saranno, quindi, dei supporti economici devoluti agli hotel e che saranno gestiti in autonomia dalle stesse strutture che decideranno come impiegarli. Il tutto trasformandoli in benefit/agevolazioni che verranno applicati al soggiorno di quei turisti che sceglieranno uno degli hotel inclusi nel programma, per la propria vacanza a Malta.

Un modo diverso per investire di nuovo nel turismo e, soprattutto, per aiutare gli hotel e un settore purtroppo messo in ginocchio da oltre un anno di blocchi dovuti alla pandemia. Vero, infatti, è che Malta è una destinazione molto popolare per i vacanzieri italiani, ma allo stesso tempo le regole e la voglia di mettersi in viaggio in tutta sicurezza significherà puntare soprattutto sulle mete di prossimità. Nel contempo, però, chi ha già fatto il vaccino potrebbe optare per mete più lontane ed esotiche per riprendersi il tempo perduto.

Anche per questo Malta ha pensato a un piano di rilancio significativo e allettante. Un’iniziativa che, per il ministro del Turismo Clayton Bartolo, permetterà all’isola dunque di essere più competitiva non appena ripartiranno i flussi stranieri, soprattutto visto che per Malta l’industria del turismo rappresenta oltre il 27% dell’economia del Paese.

Allo stesso tempo, “i protocolli Covid saranno implementati – assicura il ministro Bartolo – in modo che i visitatori possano essere rassicurati sul fatto che tutti i ristoranti, alloggi e fornitori di servizi rispetteranno i massimi livelli di igiene e sicurezza”.

Per usufruire di questo incentivo occorrerà semplicemente prenotare la propria vacanza o il proprio weekend tra il 1 ° giugno 2021 e il 31 dicembre 2021 in una delle tante strutture ricettive presenti a Malta. Gli hotel, a loro volta, avranno un codice che i consumatori potranno decidere di applicare in fase di prenotazione. Per poter applicare il codice, la prenotazione dovrà essere fatta esclusivamente attraverso il sito web dell’hotel e non saranno valide altre modalità quali ad esempio chat su canali social, via email o siti web di intermediari. I voli, infine, non mancheranno, proprio come i collegamenti via mare. Per l’estate 2021, infatti, saranno ben 20 gli aeroporti collegati con voli diretti a Malta mentre, oltre ai soliti classici traghetti, si aggiungeranno anche nuovi catamarani veloci di collegamento rapido.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Malta lancia la proposta: un incentivo fino a 200 euro per andarci in ...