Il mostro di Larioness: una strana creatura marina nel Lago di Como

Il Lago di Como come il Lago di Lochness: avvistato un mostro marino

Ogni anno sono migliaia i turisti che visitano il lago di Lochness, in Scozia, nella speranza di incontrare il famoso mostro detto anche Nessie.

Senza andare molto lontani, pare che anche il nostro Lago di Como (o Lario) nasconda un terribile mostro marino: il lariosauro. Il Lago di Como come Lochness quindi?

Da anni sono in corso avvistamenti relativi a un animale marino che sfugge alla zoologia canonica. Tante le testimonianze, anche se nelle acque del lago si sarebbero pescate anche delle enormi carpe. Il che fa pensare che il mostro del Lago di Como altro non sia che una banalissima carpa.

Tuttavia i sommozzatori che si sono immersi oltre i centro metri sotto il livello delle acque scure del lago hanno scoperto alcune caverne e anfratti in cui sono stati trovati resti di reti di pescatori e altri oggetti. Il che farebbe pensare alla presenza di un essere vivente che si aggira proprio in quelle caverne.

Inoltre, nel 2002 a Dervio, in provincia di Lecco, sulla sponda orientale del lago (GUARDA LA MAPPA), è stata scattata una foto che ritrarrebbe il lariosauro. Come nel caso del mostro di Lochness anche questa potrebbe essere un fake. ma il dubbio resta…

Il lariosauro è un animale realmente esistito. Si trattava di un rettile acquatico, ormai estinto, vissuto 235 milioni di anni fa. I suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa, tra cui anche nel Nord Italia. Il primo esemplare, infatti, venne alla luce nel 1830 a Perledo, una località nei pressi del Lago di Como, sulla stessa sponda del lago nella provincia di Lecco.

Non esistono ancora prove scientifiche sull’esistenza del lariosauro, ma il fascino che queste leggende suscitano in noi è innegabile. Mostri, draghi e creature misteriose sono presenti sin dalla notte dei tempi.

Il mostro di Larioness: una strana creatura marina nel Lago di Co...