Nuovi hotel di lusso in siti di prestigio nel Mar Rosso

Verso la fine del 2022 i viaggiatori potranno vivere una nuova esperienza di lusso nel Mar Rosso: ecco il progetto e come sta procedendo

I turisti amanti del lusso e dei viaggi relax saranno felici di sapere che presto, nel Mar Rosso, si potrà soggiornare in nuovi hotel e resort dedicati a chi cerca momenti di fuga, senza dover rinunciare a nessun comfort. La società Red Sea Development Company, infatti, è pronta ad accellerare i lavori dopo la firma del contratto con le società Al Bawani, saudita, e la Blumer Lehmann, svizzera.

A queste due compagnie il compito di realizzare le nuove strutture con vista sullo splendido Mar Rosso, con ben 40 ville a Southern Dunes e un prestigioso resort sull’isola Ummahat Al Shaykh. La scelta è ricaduta su di loro non solo per la loro grande professionalità dimostrata e per i successi ottenuti, ma anche per la precisione dei loro lavori e la loro visione unica che li rende veri esperti del turismo di lusso. Grazie ai bozzetti realizzati fino a oggi, infatti, quello che sorgerà qui sembra proprio un sogno che permetterà ai viaggiatori di concentrarsi esclusivamente sul proprio benessere; il tutto godendo di una vista e una bellezza unica dei luoghi, nella loro parte più incontaminata.

La realizzazione delle 40 ville di prestigio, a stretto contatto col mare, prevede che queste siano collegate, una ad una, all’hotel principale, al ristorante e ad altri edifici centrali. Allo stesso tempo qui vicino, nei pressi di Southern Dunes, si troverà anche un edificio dedicato al personale in grado di ospitare circa i 700 dipendenti e che includerà una serie di servizi di alta qualità. L’azienda svizzera, invece, come anticipato realizzerà il resort, progettato da Kengo Kuma, sull’isola Ummahat Al Shaykh. Una struttura eco-sostenibile, in legno, con alte finiture, ville overwater e sulla spiaggia, a cui si aggiungono una spa, il centro fitness e i ristoranti.

Ad oggi si prevede che questi meravigliosi hotel potranno ospitare i viaggiatori entro la fine del 2022, in concomitanza con l’apertura dei primi 4 hotel e dell’aeroporto internazionale. Un’iniziativa che mira ad aumentare il flusso dei turisti che si recano in Arabia Saudita, splendido territorio ricco di meraviglie.

Tutto questo, infatti, fa parte di un ambizioso progetto, noto come “Red Sea Project”, annunciato nel 2017 dal principe ereditario Mohammed bin Salman, che vedrà nel 2030 la completa realizzazione con ben 50 resort, 8 mila camere d’albergo e circa 1.300 proprietà residenziali su 22 isole e sei siti interni. Un paradiso per i viaggiatori che godranno anche di porti turistici di lusso, campi da golf, intrattenimento e strutture per il tempo libero.

hotel lusso Mar Rosso

Courtesy of The Red Sea Development Company

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovi hotel di lusso in siti di prestigio nel Mar Rosso