In Europa, queste sono le più oscure regole di guida che valgono una multa

Ecco alcune restrizioni alla guida che tutti dovrebbero conoscere prima di noleggiare un'auto in un altro Paese in Europa

Viaggiando in Europa ci si ritroverà a confrontarsi con norme bizzarre e a volte fin troppo scrupolose, che però possono comportare una multa se violate.

Si ritiene molto spesso che guidare in Paesi europei voglia dire dover semplicemente rispettare le stesse norme valide in Italia. Ciò è vero nella maggior parte dei casi ma occorre sottolineare come in alcuni Stati siano ancora vigenti dei regolamenti particolarmente datati o semplicemente bizzarri, almeno ai nostri occhi. È dunque consigliabile informarsi preventivamente, evitando multe inaspettate magari soltanto per aver guidato un’auto molto sporca.

Questa è un’eventualità reale in Russia, Bulgaria e Bielorussia, considerando come sia vietato circolare in un mezzo così sporco da impedire la lettura del numero di targa. In Svizzera invece si potrebbe incappare in una sanzione qualora si dovesse chiudere la porta della propria auto con troppa forza, facendo rumore, dinanzi a un vigile. Questo tipo di disturbo non è consentito, così come lavare il proprio mezzo di trasporto con una pompa d’acqua di domenica.

In Spagna è invece vietato mettersi alla guida con infradito, tacchi, sandali dalla punta aperta o anche a piedi nudi. Sarebbe bene indossare una maglia dietro al volante. Qualcosa di cui ci si potrebbe dimenticare se si è in vacanza e si sta tornando dalla spiaggia. La legge però prevede un abbigliamento adeguato alla guida, il che significa che il giudizio sul vestiario spetti al poliziotto presente al posto di blocco. Continuando a essere scrupolosi, analizzando nel dettaglio le normative stradali, in Spagna come in Portogallo si dovrebbe sempre avere con sé in auto un paio di occhiali di riserva (o lenti a contatto).

Restando in Portogallo, non è possibile montare un portabagagli per bici sul retro della propria auto. Queste dovranno essere montate sul tettuccio, attraverso appositi ganci. È una questione di sicurezza, così come il divieto di trasportare taniche di gas. Tornando invece a parlare di oggetti di scorta, in Croazia si dovrebbero avere con sé sempre delle lampadine di riserva. A Cipro invece le mani dovranno essere sempre sul volante, se non per casi assolutamente necessari come il cambio delle marce. Niente spuntini o distrazioni causate da una semplice bottiglia d’acqua o lattina.

In Grecia è invece sempre vietato fumare alla guida, mentre in Germania si consiglia particolare attenzione prima di immettersi in autostrada. In nessun caso infatti è consentito fermarsi mentre si percorre una strada a pedaggio, neanche se nel serbatoio è terminata la benzina. La multa per una sosta irregolare è assicurata.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In Europa, queste sono le più oscure regole di guida che valgono una&...