Emirates, dal 21 maggio ripartono i voli per l’Italia

La compagnia aerea di Dubai riprende i collegamenti per i passeggeri con nuove regole sanitarie

Dopo British Aiways, KLM, Qatar Airways, anche Emirates ha annunciato la ripresa dei voli di linea da e verso l’Italia. I primi voli decolleranno a partire dal 21 maggio. Tra le mete europee c’è anche Milano. Stiamo quindi tornando lentamente alla normalità.

Ma viaggiare in aereo non sarà più come prima e la compagnia dell’Emirato di Dubai ha già messo in piedi la macchina per garantire viaggi sicuri ai propri passeggeri. Già da qualche mese, infatti, è consentito l’accesso all’aeromobile solo a coloro che rispettano determinati requisiti, in conformità con alcuni criteri stabiliti sia dall’Emirato sia dai Paesi di destinazione.

Nell’aeroporto internazionale di Dubai, a entrambi dipendenti e viaggiatori, viene controllata la temperatura con i termoscanner. Delle barriere protettive sono state installate ai desk del check-in per garantire interazioni sociali in maggiore sicurezza. 7

L’utilizzo di guanti e mascherine è obbligatorio per tutti, dipendenti e viaggiatori. Inoltre, il personale a bordo, gli agenti di imbarco e il personale di terra che entrano in contatto con i passeggeri indossano ulteriori dispositivi di protezione individuale (DPI), tra cui abiti protettivi monouso e visiere di sicurezza.

Per quanto riguarda i protocolli di distanziamento sociale, nell’aeroporto sono stati posizionati a terra e nelle sale d’attesa degli indicatori che segnalano la distanza di sicurezza da mantenere.

Sempre per motivi di sicurezza, a bordo non sono più disponibili quotidiani e riviste. Il bagaglio a mano viene alloggiato nella stiva mentre in cabina sono ammessi solo gli oggetti essenziali, come il laptop, una borsa, le valigette e gli articoli per i bambini.

Emirates ha avviato anche un rigoroso programma di sicurezza per garantire che le cabine degli aerei siano sempre pulite e igienizzate. Sono state, infatti, dotate di avanzati filtri per l’aria HEPA in grado di rimuovere il 99,97% di batteri, polveri, allergeni e germi e, dopo il viaggio e l’atterraggio a Dubai, ogni aereo viene sottoposto ad avanzati sistemi di pulizia e di igienizzazione per garantire la massima sicurezza ed elevati standard igienico-sanitari.

Per sapere come sta cambiando il modo di viaggiare vai allo Speciale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Emirates, dal 21 maggio ripartono i voli per l’Italia