Come cambia la città di Genova con il nuovo waterfront

Il lungomare del Capoluogo ligure sarà 'green', grazie al progetto di Renzo Piano che ridisegnerà la zona dell’ex Fiera

Si aggiungono nuovi dettagli ‘green’ al progetto del Waterfront di Levante, ideato da Renzo Piano, che ridisegnerà la zona dell’ex Fiera di Genova. Stando a quanto annunciato dal sindaco Marco Bucci, ci sarà anche un’area verde denominata “Parco della Foce”.

Il Parco avrà una superficie di 65mila metri quadri e si estenderà dall’inizio di Corso Italia a Forte Stella – piazzale Kennedy incluso – con circa quattromila alberi.
“Genova avrà il record della parte verde e non solo un porto ecosostenibile”, ha dichiarato il sindaco Bucci, ospite del convegno “Liguria hub della nautica” organizzato al Salone Nautico, che si è concluso il 21 settembre.

Il primo cittadino ha assicurato che i canali saranno terminati per la prossima edizione del Salone, nel 2022, mentre la parte degli edifici sarà terminata nel 2023. Per la Torre Piloti e della Casa della Vela, la data di consegna dei lavori è fissata, invece, per il 2024.

A corredo del Waterfront di Levante ci sono anche i due progetti del parcheggio di piazzale Kennedy, interrato a un piano, che potrà ospitare tra mille e le 1.200 auto, e l’ascensore che da Carignano e corso Aurelio Saffi consentirà di scendere direttamente al livello del “Parco della Foce”. L’opera si candida, così, a essere un “posto vivo” e vivibile a tutte le ore del giorno e per tutto l’anno. Infine, sono previsti anche un ostello per gli studenti e un albergo.

Sviluppato da RPBW e OBR su un’area di circa 115.000 mq, il progetto del Waterfront di Levante è stato redatto conformemente alla visione di Renzo Piano, e pensato per realizzare una nuova prominenza di Genova sul mare con funzioni urbane e portuali, pubbliche e private, che prevedono un grande parco urbano, una darsena, residenze, uffici, studentato, retail, apart-hotel e un Palasport totalmente rinnovato.

Un vero e proprio “rammendo urbano” che trasforma il retro del porto in un fronte urbano sul mare, dove si riconnettono levante e ponente, Corso Italia e Porto Antico, creando una sutura tra città e mare. Anche l’arredo urbano rappresenta un elemento unificante del Waterfront.

La progettazione è stata sviluppata secondo l’approccio “Nearly Zero Energy Building”, basato sulla sinergia delle componenti naturali che caratterizzano il litorale, ossia mare, sole e vento, e privilegiando fonti rinnovabili.

Come cambia Genova nuovo waterfront

Il progetto del waterfront di Genova

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come cambia la città di Genova con il nuovo waterfront