Perché è l’anno giusto per visitare la Czechia (ex Repubblica Ceca)

La Repubblica Ceca cambia nome, ma le sue infinite bellezze rimangono sempre le stesse: ecco perché dovremmo proprio visitare la Czechia quest'anno

Foto di Giulia Sbaffi

Giulia Sbaffi

Content writer

Web content writer, da sempre appassionata di storie e di viaggi.

Ci sono luoghi, spesso molto vicini a noi, ricchi di storia e di bellezze naturali che dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Come ad esempio la Repubblica Ceca, dove arte e cultura si mescolano ad antiche tradizioni, eccellenze enogastronomiche e paesaggi meravigliosi.

Se non ci siete mai stati, questo è proprio l’anno giusto: il Paese si affaccia nel suo 30esimo anno dalla raggiunta indipendenza – un tempo faceva parte della Cecoslovacchia – e festeggia con un cambiamento radicale. Da oggi, infatti, il suo nome è Czechia (per noi italiani, si pronuncia Cechia). Ma quello che rimane intatto è il suo immenso patrimonio tutto da scoprire.

Perché visitare la Czechia nel 2023

“Noi siamo sempre noi, il popolo ceco che ormai conoscete, i cibi prelibati che trovate nelle nostre cittadine, le avventure outdoor nella natura, la nostra cultura, le tradizioni, i palazzi, le dimore storiche, i castelli e il nostro vasto Patrimonio UNESCO, che vi invitiamo a conoscere e visitare. La Czechia non cambia, il suo nome sì” – questo è il bellissimo messaggio diffuso dall’Ente Nazionale Ceco per il Turismo, in occasione di quello che è uno dei cambiamenti più importanti che il Paese sta affrontando. Una notizia che arriva proprio nel trentennale della sua indipendenza: nel 1993, nasceva infatti la Repubblica Ceca, dallo scioglimento dello Stato della Cecoslovacchia.

Questo è dunque il momento perfetto per visitare un Paese ricco di sorprese, partendo proprio dai luoghi principali che hanno fatto da sfondo alle vicende politiche precedenti il “divorzio di velluto” – così chiamato perché avvenuto in maniera pacifica. I negoziati si sono tenuti a Brno, una delle città più importanti della Czechia: qui si trova Villa Tugendhat, gioiello architettonico moderno realizzato alla fine degli anni ’20 e oggi iscritto tra i Patrimoni UNESCO. Nei suoi giardini, eminenti politici hanno deciso il futuro del Paese, e passeggiare tra i viali fioriti è davvero una bella esperienza.

Fonte: iStock
Praga

Altri luoghi interessanti per ripercorrere la storia moderna della Czechia si trovano a Praga, la capitale. Ad esempio, presso il nuovo edificio del Museo Nazionale era ospitato il Parlamento cecoslovacco, mentre il suggestivo Castello di Praga, residenza ufficiale del Presidente già dagli inizi del ‘900, ha visto l’abdicazione dell’ultimo Capo di Stato cecoslovacco e l’entrata in carica del primo uomo a guidare quella che all’epoca era la Repubblica Ceca. Naturalmente, al di là di quelli che sono stati i luoghi chiave della nascita di questo Paese, ci sono tante altre bellezze tutte da scoprire. Vediamone qualcuna.

Cosa vedere nella Czechia, un Paese ricco di storia

In un viaggio alla scoperta del lato più autentico della Czechia, la splendida città di Praga non può che essere una delle tappe fondamentali. Qui ci sono tantissime attrazioni, tra monumenti storici e bellissimi palazzi da visitare, tanto da non restarne sicuramente delusi. Ma il Paese è ricco di piccole perle meno conosciute, che tuttavia meritano assolutamente di essere scoperte.

Una di queste è il Castello di Karlštejn, situato nella Boemia Centrale (a non molta distanza dalla capitale): costruito nel ‘300 in stile gotico e neogotico, ospitò per lungo tempo i gioielli della Corona per volere di Carlo IV di Lussemburgo. Oggi è invece sede di un’esposizione meravigliosa di opere d’arte bizantine e medievali.

Decisamente suggestivo è poi il panorama offerto dalle rovine del Castello di Helfenburk, a due passi dalla cittadina di Bavorov: si staglia su uno spuntone di roccia ad oltre 600 metri di quota, ed è un luogo magico che viene spesso utilizzato per manifestazioni culturali o come sfondo per matrimoni super romantici. Abbandonato per molto tempo, il castello è ormai in rovina e tra le sue mura diroccate si celano leggende misteriose, a volte persino inquietanti. Ma forse il motivo per cui moltissimi turisti si recano a visitarlo è l’imponente torre difensiva che, qualche decennio fa, è stata trasformata in punto d’avvistamento e offre una vista mozzafiato.

Česky Krumlov
Fonte: iStock
Česky Krumlov

Volete fare un tuffo nel tempo? Tra le strette viuzze del centro storico di Česky Krumlov, anch’esso Patrimonio UNESCO, vi sembrerà di essere catapultati secoli indietro: questo è uno dei luoghi più affascinanti della Boemia Meridionale, che ormai da molti anni accoglie importanti festival e manifestazioni culturali che attirano curiosi da ogni angolo del Paese (e non solo).

Assolutamente da visitare è il castello barocco che sorge nel cuore della città, il secondo più grande della Czechia dopo quello di Praga. Basti pensare che l’intero complesso conta ben 40 edifici, oltre a numerose aree all’aperto, con giardini meravigliosi e una bellissima fontana a cascata.

Le più belle attrazioni naturali della Czechia

Per chi ama stare all’aria aperta, la Czechia offre tantissime occasioni di divertimento e di stupore: il Paese ospita alcune attrazioni naturali da sogno, che incantano turisti provenienti da tutto il mondo. Una delle più visitate è il Česky Ráj, chiamato anche il “Paradiso Boemo”: a farle da padrona è la roccia arenaria, che si erge in spuntoni modellati da secoli di incessante lavorio del vento, come pilastri in un mondo di fantasia.

È in questa cornice che si possono ammirare le celebri rocce di Prachov, torri naturali che hanno fatto da sfondo a molti film e serie tv, proprio per il loro aspetto così particolare e suggestivo. Tutt’intorno si dipanano poi paesaggi bellissimi, che includono grotte misteriose, antichi castelli e una vegetazione rigogliosa.

Rocce di Prachov
Fonte: iStock
Le rocce di Prachov

Un altro bellissimo gioiello naturale è la Selva Boema, la catena montuosa che segna il confine tra la Czechia, la Germania e l’Austria. È un luogo incontaminato e selvaggio, ricco di paesaggi incantevoli e ideale per chi vuole fare un po’ di trekking. Qui ci sono alcuni suggestivi specchi d’acqua situati ad alta quota, davvero affascinanti.

È il caso del Lago Nero, profondo e circondato dai boschi, il cui riflesso rende le acque così scure da aver regalato al posto un nome molto evocativo. Questo è il punto di partenza migliore per andare alla scoperta di un altro luogo fatato, il Lago del Diavolo.

Un po’ difficile da raggiungere, offre però un panorama incredibile. Secondo la leggenda, sarebbe stato il diavolo in persona a scavare la conca, e in seguito vi venne affogato da una coraggiosa ragazza che egli voleva rapire. Immergersi in queste storie ammirando la natura è qualcosa di unico al mondo.