“Bridgeton 2”, le vere location della serie Tv

La seconda stagione del costume drama è stata girata in alcune delle più belle zone della Gran Bretagna

La seconda stagione di “Bridgerton”, tratta dal romanzo della scrittrice americana Julia Quinn “Il visconte che mi amava”, racconta la romantica storia di Lord Anthony Bridgerton (interpretato dall’attore Jonathan Bailey), il maggiore dei fratelli e delle sorelle Bridgerton, e la sua ricerca dell’amore e di una moglie a lui adeguata. E, forse, la risposta arriva da una terra molto lontana: l’India.

La costume drama, un genere oggi molto amato, visto il grande successo di altre serie come “Downton Abbey” e “The Gilded Age“, romantica, ma anche scandalosa e arguta, è stata girata in buona parte negli studi cinematografici alle porte di Londra, dove sono stati ricreati molti degli interni delle sontuose dimore dell’epoca.

Tuttavia, le scene in esterno sono state quasi tutte girate in location vere. Ecco quali sono.

Le location londinesi di “Bridgerton 2”

Alcune delle scene della serie Tv Netflix sono state ambientate nella Capitale. Tra gli edifici più riconoscibili ci sono alcune dimore storiche, come Ranger’s House, una villa di mattoni rossi in stile georgiano che si trova vicino a Greenwich Park, e Lancaster House, a St. James’s, nel West End di Londra. Quest’ultima non è la prima volta che viene usata come set. Qui ci hanno girato alcune scene di “Il discorso del re” con Colin Firth, della serie Tv “The Crown” e il Christmas special del 2013 di “Downton Abbey”, ricreando ogni volta gli interni di Buckingham Palace.

Sempre a Londra, tra le location c’è anche la Wilton’s Music Hall, nel distretto di Shadwell, non lontana dalla Torre di Londra. È una delle pochissime sale da musica rimaste pressocché tali e quali in città. Oltre ai concerti si tengono ancora oggi rappresentazioni teatrali e reading.

A Greenwich, alle porte di Londra, invece, sono state girate delle scene nell’Old Royal Naval College, oggi sito Unesco, sorto come ospedale e strettamente legato alle colonie britanniche nel mondo. Si può anche visitare. Mentre nel borough di Barnet, un quartiere a Nord di Londra, si trova una splendida dimora in stile palladiano chiamata Wrotham Park, una delle ville storiche private più grandi, anch’essa più volte vista al cinema e in Tv, da “Bridget Jones” a “Jane Eyre”, da “Downton Abbey” a “The Crown” dove è stata usata per gli interni della dimora reale Clarence House dove vive il principe Carlo.

Le location fuori Londra

Diversi sono i luoghi che sono stati scelti nei dintorni di Londra per ambientarvi alcune delle scene della seconda stagione di “Bridgerton“, alcuni anche molti lontani. Tra questi, molti siti legati alla Corona britannica. Appena fuori dalla Capitale, nella Contea del Surrey, uno dei palazzi reali, Hampton Court Palace – o anche solo Hampton -, è sicuramente tra le location più famose. Situato a Richmond upon Thames, è uno dei luoghi più visitati della zona e ogni anno viene organizzato un bellissimo Flower Festival.

Hampton-Court-Palace

Hampton Court Palace

Ancora più famoso è però il Windsor Great Park, un parco reale di duemila ettari a Sud di Windsor (da non confondere con l’Home Park, il parco privato di 265 ettari del Castello di Windsor). All’intero del parco girano liberamente degli splendidi esemplari di cervi rossi ed è per la maggior parte del tempo aperto al pubblico. Vi hanno girato anche alcune scene dei film sul celebre maghetto Harry Potter.

Tra gli edifici usati pela serie c’è la casa di campagna di West Wycombe Park, nel Buckinghamshire, edificata come villa di delizia nel XVIII secolo per il libertino Sir Francis Dashwood. La sua architettura è inconfondibile, con la facciata fatta di colonnate in stile palladiano e neoclassico.

Sempre nella stessa Contea, alcune scene sono state girate nella più grande caserma della RAF, la Royal Air Force Halton che si trova ad Aylesbury, utilizzata fin dalla Prima guerra mondiale e attiva ancora oggi.

West_Wycombe_Park

La residenza di West Wycombe Park

Come nella prima stagione di “Bridgerton”, i protagonisti si spostano tra Londra e il Somerset, e in particolare la città di Bath, vera protagonista della serie. È qui, infatti, che si trova la casa della famiglia Featherington e l’esterno è uno degli edifici più celebri della città chiamato Royal Crescent, un gigantesco complesso residenziale settecentesco a forma di mezzaluna, considerato il più importante esempio di architettura georgiana del Regno Unito.

Ma a Bath c’è anche un altro splendido edificio che appare nella serie, che in realtà ospita il museo d’arte cittadino, l’Holburne Museum. Nel suo giardino amava passeggiare anche Jane Austen che abitava a due passi da qui, tanto da aver tratto ispirazione per alcuni dei suoi romanzi. Vi sono stati girati diversi film, da “Persuasion” a “La duchessa” con Keira Knightley a “La fiera della vanità”.

A un’ora di strada da Bath, nella cittadina di Salisbury – famosa per la sua splendida cattedrale – sono state girate delle scene a Wilton House, una meravigliosa casa di campagna che fu per quattro secoli la residenza dei conti di Pembroke. È stata anch’essa set di altri film, come “Orgoglio & Pregiudizio”, “Tomb Raider” e la serie “The Crown”.

Le location nel lontano Nord

Per trovare l’ambientazione giusta, la prodizione di “Bridgerton” è dovuta anche salire fino a York, una delle più affascinanti città d’Inghilterra. Qui, infatti, si trova Castle Howard, una delle più grandi residenze private dell’Inghilterra che è servita come residenza del Duca di Hastings.

Castle_Howard

Castle Howard, una delle più grandi residenze private dell’Inghilterra, set di “Bridgerton”