Google Maps in viaggio: tutti i consigli per usarlo al meglio

In 15 anni di vita Google Maps ha aiutato molti viaggiatori: ecco le funzioni migliori per i turisti

Siete in partenza e non avete ancora organizzato nel dettaglio la vostra vacanza? O siete già in viaggio e temete di potervi imbattere in qualche contrattempo? Forse non ci avevate ancora pensato, ma Google Maps potrebbe trarvi d’impiccio in varie situazioni. L’applicazione che il giorno 8 febbraio 2020 compie 15 anni, oltre a fornirvi il miglior itinerario da percorrere tra due destinazioni, offre infatti molte altre funzioni interessanti che possono rivelarsi di grande aiuto.

Forse non sapevate, ad esempio, che Google Maps può regalarvi tante idee di viaggio: ogni volta che sbirciate sulla mappa un luogo che vi piacerebbe visitare, non dovrete far altro che aggiungerlo alla vostra lista dei preferiti.

Quando sarà il momento di organizzare la vostra vacanza, vi basterà consultare l’elenco per inserire le mete migliori nell’itinerario che state progettando. E a proposito di itinerari: l’app vi permette di inserire non una sola destinazione, bensì tutte le tappe che volete. Non più percorsi separati, da seguire pian piano facendo un taglia e cuci continuo. Dopo aver inserito la prima meta, cliccate sul tasto + e aggiungete tutte le altre: avrete un itinerario unico al quale fare riferimento durante tutta la vostra vacanza.

Dopo aver scelto le tappe del viaggio, ricordate di scaricare le varie mappe sul vostro telefono. Vi basta selezionare la meta in questione e cliccare su “download” per avere sempre con voi tutte le informazioni di viaggio, anche offline.

Può infatti capitare di non avere campo, e in questo modo non dovrete più temere di perdervi. Inoltre l’applicazione vi permette di condividere il vostro itinerario con gli amici, così come la posizione attuale: saranno sempre aggiornati sui vostri spostamenti e condivideranno con voi le emozioni della vostra fantastica avventura.

Una volta giunti a destinazione, che cosa fare? Con Google Maps potete individuare i locali migliori presso cui vale la pena fare una tappa. Utilizzando la funzione “Nelle vicinanze” scoprirete infatti ristoranti, hotel, cinema, musei e molto altro.

Anzi, l’applicazione vi offre molto di più: grazie ad un simpatico grafico a barre sarete in grado di scoprire quali sono i giorni e gli orari di maggior affluenza in ogni luogo della città, così da scegliere attentamente il momento giusto per andarvi e saltare una lunga fila! Con Street View, inoltre, potrete vedere in anticipo il luogo in cui vi recherete (la facciata di un edificio o la via in cui si trova il ristorante che avete scelto): una volta sul posto, saprete già dove dirigervi.

Volete concedervi una bella passeggiata o un giro in bicicletta, ma non conoscete affatto il luogo in cui vi trovate? Niente paura, perché Google Maps può essere utilizzato anche in questa variante. Non dovrete far altro che selezionare l’icona dell’omino a piedi o in bicicletta per scegliere il vostro mezzo di trasporto, e in questo modo scoprirete i vari itinerari da percorrere, il tempo necessario e tante altre informazioni utili.

Infine, esploriamo una funzione molto utile, che permette di acquistare i biglietti per i principali eventi mondiali. Una volta scelta la vostra destinazione, potrete verificare quali sono i prossimi appuntamenti che vi si terranno, senza dover fare lunghe ricerche sul web. E se l’evento vi stuzzica, troverete i link per prenotare o acquistare i biglietti in un batter d’occhio.

google maps

Google Maps in viaggio – Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Google Maps in viaggio: tutti i consigli per usarlo al meglio