Nuuk: cosa non puoi perderti della Capitale della Groelandia

Nuuk, la capitale della Groenlandia, è una piccola e colorata città da scoprire, circondata da fiordi e natura incontaminata. Scopri cosa vedere

Sicuramente insolito ma non lascerà delusi un viaggio a Nuuk: piccola capitale della Groenlandia, dove luoghi di interesse di intrecciano con una natura selvaggia e primordiale e un panorama davvero unico, spesso e volentieri innevato e ghiacciato. Il manto bianco crea un meraviglioso contrasto con le casette basse dai colori accesi, tipiche della zona, tanto da far sembrare tutto quasi una favola.

Cosa fare a Nuuk

Parola d’ordine di un viaggio in Groenlandia? Sicuramente avventura! Non possiamo evitare di perderci nell’affascinante e misteriosa cultura inuit, per proseguire poi con escursioni verso le montagne e i fiordi che sapranno infiammare anche i cuori più gelidi. Se la prima cosa da non perdersi assolutamente è l’Aurora Boreale, ecco un piccolo elenco su cosa vedere a Nuuk nel resto della giornata:

  • il Museo Nazionale della Groenlandia;
  • il centro culturale di Nuuk;
  • la cattedrale del Salvatore di Nuuk;
  • il museo d’Arte di Nuuk.

Se cerchiamo esperienze che si mescolano con il mito, non possiamo evitare il Kongsgaarden, una bottega caratteristica che distribuisce prodotti su base stagionale. Più particolare verso dicembre: la leggenda narra che diventi la bottega di Santa Claus, e si riempirà quindi di letterine dei più piccoli. Se abbiamo ancora tempo, non possiamo dimenticare che Nuuk è un porto peschereccio e il più grande centro commerciali ittico groenlandese, una visita al Braedet – ovvero il porto in cui i pescatori vendono ciò che hanno preso durante la giornata – non può mancare!

Inoltre, da queste parti si trova il campo da golf di ghiaccio più duro al mondo e le rocce più antiche mai trovate sul pianeta. A questo punto non possiamo più evitare di perderci nei dintorni della capitale, dove si trovano piccoli villaggi tutti da scoprire.

Nuuk, il clima e le temperature

Non viene certo annoverata tra le capitali con i climi migliori! Le temperature medie di Nuuk sono sotto lo zero per 7 mesi l’anno, e oscillano tra i -30° – che si raggiungono generalmente a marzo, mese più freddo – ai 24° nelle ore calde di luglio. Il clima di Nuuk è marittimo di influenza polare, con inverni freddi e nevosi ed estati fresche. Per chi avesse paura di vivere una vacanza al buio, è importante sapere che le giornate sono più lunghe da maggio ad agosto, si accorciano poi sempre più fino al picco di dicembre, in cui il sole sorge alle 10.00 circa e tramonta verso le 14.30.

La storia di Nuuk

La città fu fondata piuttosto tardi, ovvero nel 1721 da un missionario norvegese di nome Hans Egede, che decise di chiamarla Godthab, ovvero Buona Speranza. Comunque la Groenlandia era abitata già dal X secolo dai Vichinghi, per poi passare agli Inuit e ai danesi. Il nome Nuuk fu dato nel 1979 e significa Il Capo, per ricordare che la città è posta alla fine del fiordo Nuup Kangerlua.

Raggiungere Nuuk

Ovviamente per raggiungere la capitale della Groenlandia il mezzo migliore è sempre l’aereo: i voli per Nuuk non sono esattamente economici, ma spulciando bene possiamo trovare qualche low cost abbordabile per tutti i portafogli. Consideriamo anche che la città di partenza è quasi sempre una grande capitale del Nord Europa, perché non approfittarne per una visita?

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuuk: cosa non puoi perderti della Capitale della Groelandia