Canarie: come arrivare e cosa fare a La Graciosa

L'isola La Graciosa è un piccolo paradiso delle isole Canarie, con spiagge sabbiose e un mare cristallino. Tutto quello che devi sapere

Le isole Canarie sono una meta ambita da chi ama il mare e le temperature sempre miti. Accanto alle più celebri isole di Fuerteventura, Gran Canaria e Lanzarote si trova anche La Graciosa, un paradiso da scoprire. È la piccola isola La Graciosa che forma a sua volta l’arcipelago Chinjo insieme ad altre piccolissime isole (Montaña Clara, Roque del Este, Roque del Oeste e Alegranza). È separata da Lanzarote da una striscia di Oceano denominata El Rio per il suo aspetto simile ad un fiume.

L’estensione dell’isola raggiunge i 29 km² e vi risiedono solo 658 abitanti. La Graciosa attrae numerosi turisti e per questo sono presenti diverse strutture e servizi per ospitare i visitatori come ristoranti, negozi e alloggi. Nonostante l’affluenza di turisti, l’isola mantiene un aspetto incontaminato e il panorama che si presenta è molto naturalistico e suggestivo.

Isola La Graciosa: come arrivare

Isola La Graciosa, Canarie

I colori dell’isola La Graciosa

L’isola La Graciosa può essere definita “l’isola senza asfalto” in quanto le strade non sono asfaltate e rendono il paesaggio ancora più naturale e lontano anni luce dalla caotica vita di città. Nell’isola è presente il porto di La Caleta del Sebo, unico porto di attracco. Infatti l’unico modo per arrivare a La Graciosa è via mare. Non esistono aeroporti o ponti di collegamento con le vicine isole. Il suddetto porto funge anche per le attività di pesca, che insieme al turismo sono le caratteristiche principali dell’isola.

La Caleta del Sebo è uno dei due centri abitati dell’isola ed è da qui che partono e arrivano solo tre compagnie di traghetti e catamarani che la collegano all’isola di Lanzarote, distante poco più di 1 km. I catamarani partono ogni 30 minuti circa e in altrettanto tempo si raggiunge l’isola di Lanzarote.

Cosa vedere e cosa fare sull’isola La Graciosa

La piccola isola di La Graciosa offre paesaggi spettacolari e molto vari: mare cristallino, spiagge infinite di sabbia e vulcani. Le spiagge sono spettacolari e lungo le strade sterrate si incontra qualche ristorante di pesce e negozi di souvenir. I centri abitati sono solo due e sono piuttosto piccoli.

L’attività maggiormente diffusa è il trekking e viene effettuato sia a piedi che in bicicletta, in un paesaggio molto rilassante e silenzioso. Durante le escursioni è possibile ammirare esemplari di rapaci molto rari come le aquile pescatrici e l’uccello delle tempeste fregata. I cieli limpidi sono solcati anche da falchi, gufi, civette e gheppi. L’isola La Graciosa è infatti nota per la presenza di specie protette e uccelli migratori e per questo le è stato attribuito il titolo di “Parco Riserva Naturale per la Biosfera”.

Meritano una visita anche i piccoli centri cittadini, molto caratteristici e curati. Le case e le strutture sono costruite in pietra e sono totalmente bianche con infissi e recinzioni azzurri come il mare, che resistono molto bene ai venti e alla salsedine. Anche se non sono tutte abitate, sono ben curate con giardini di cactus e fiori colorati. Una parte di queste particolari abitazioni sono utilizzate dagli abitanti del luogo, altre sono case vacanze private sfruttate solo durante il periodo estivo, ma ce ne sono alcune disponibili per i turisti.

Le spiagge dell’isola La Graciosa

La parte interna dell'isola La Graciosa

L’entroterra dell’isola La Graciosa

Tutto intorno all’isola la Graciosa si può osservare l’oceano con i suoi colori e spostando lo sguardo verso l’interno si ammirano ampie distese desertiche create dai vulcani dell’isola. Nonostante l’origine vulcanica non ci sono a La Graciosa crateri osservabili. La grande particolarità di questo paradiso delle Canarie è data dal contrasto di colori in tutto il paesaggio: terre rosse, scogli e sassolini neri in un contorno blu a perdita d’occhio.

Anche le spiagge dell’isola La Graciosa sono molto particolari. Sentieri e percorsi immersi nella natura conducono alle spiagge e sono quasi tutti praticabili esclusivamente a piedi o in bici, essendo appunto non asfaltati. Interessante da visitare, anche se un po’ isolata, è Playa de la Concha, completamente ricoperta di piccole conchiglie (da qui il nome “concha”). Merita una visita anche la spiaggia di La Lambra, dove una volta sorgeva un piccolo paese ora disabitato.

Meteo e clima all’isola La Graciosa

Chi volesse avventurarsi alla scoperta di questa graziosa Isla dovrà munirsi di berretto e creme solari. Il sole è molto forte e splende tutto l’anno, inoltre non ci sono abbastanza ripari all’ombra se non presso i piccoli, e rari, centri abitati. Il clima è simile a quello delle altre isole Canarie, ventilato in tutti i mesi e con piogge scarse. I mesi centrali da aprile a luglio sono i più secchi e i mesi più caldi vanno da luglio a ottobre. Nei mesi invernali, come per esempio dicembre, la temperatura massima registrata è di 22°.

Canarie: come arrivare e cosa fare a La Graciosa