Cosa vedere nella città “culturale” di Figueres

Tour culturale di Figureres: a spasso per la città natale di Salvador Dalì scoprendone le bellezze artistiche e le tradizioni

Figueres è una città della Catalogna situata nella provincia di Girona da cui dista circa 36 chilometri. Essa è capoluogo della Comarca dell’Alt Empordà. Questa città rivela le sue potenzialità di attrazione turistica attraverso i suoi monumenti, i suoi musei e gli eventi che intendono narrare ai visitatori il suo spirito mediterraneo.

Le mura di cinta della città di Figueres risalgono al Medioevo, mentre il Castello di Sant Ferran che svetta sulla città poiché situato in cima ad un colle fuori dal centro è stato costruito nel Settecento e ha un perimetro di oltre 3.000 metri. È considerato una fra le fortezze più imponenti d’Europa. Nel visitarlo vi renderete conto della sua grandezza, vi basti pensare che le stalle potevano ospitare 450 cavalli, mentre le sue cisterne arrivavano a contenere fino a 10.000 litri d’acqua. Raggiungendo Placa della Iglesia vi accoglierà la Chiesa di Sant Pere: originariamente in stile romanico venne restaurata nel Trecento regalando tratti gotici. Degni di visita anche il Convento dei Caputxins e la Cappella di Sant Sebastià risalente al Medioevo e ristrutturata nel Seicento.

L’anima vibrante della città di Figueres è la Rambla dove sono collocati negozi, ristoranti e dove potrete fermarvi per assaggiare alcune specialità della gastronomia catalana, ordinando ad esempio il pesce che proviene dalla Costa Brava. Il pesce viene sovente accompagnato da verdure e, insolitamente, lo si abbina anche alla carne: ne è un esempio il buonissimo pollo con l’aragosta. Inoltre in questa zona la produzione dei vini è ottima.

Dopo questa pausa ristoratrice potrete proseguire la vostra passeggiata e dedicarvi alla visita di due interessanti musei che trovate sempre nella Rambla, il Museo del Junguete della Catalogna e il Museo dell’Empordà. Il primo è vetrina di una bella collezione di giocattoli di diverse epoche, tra cui aerei, bambole, macchinine e trenini, alcuni di questi appartenuti a personaggi noti come Salvador Dalì, Joan Mirò, Federico Garcìa Lorca; mentre il museo dell’Empordà mostra le tradizioni e il passato storico locale.

Le Case Cusì o Salleras che noterete proseguendo il vostro itinerario vi stupiranno con la loro architettura modernista, mentre ritroverete uno stile neoclassico ammirando Casa del Cafè Progrés . Ma è all’interno dell’ex teatro che troverete l’orgoglio della città di Figueres, ovvero il Teatro Museo Salvador Dalì. Sormontato da un’enorme cupola e concepito in stile surrealista, con una singolare facciata color rosso acceso, fu progettato dall’artista stesso per ospitare le sue prime opere. Oggi offre ai visitatori la possibilità di ripercorrere l’evoluzione artistica e personale del celebre pittore attraverso l’esposizione cronologica delle sue creazioni.

Oltre a Salvador Dalì, un altro vanto della città di Figueres è la tradizione vinicola della denominazione d’origine dell’Empordà risalente all’epoca greca e romana. A Figueres nel mese di settembre, si svolge la Muestra del vino del Empordà con degustazioni di vino e gastronomia legata a questo prodotto che è considerato fra i migliori al mondo. Oltre a questo appuntamento, nel mese di aprile si organizza un altro evento dedicato al vino denominato Festival Vivid che vede numerose e bellissime manifestazioni in tutta la Costa Brava tanto da essere riconosciuto come una delle migliori rassegne gastronomiche della Spagna.

A quanto pare la città di Figueres ambisce ad essere riconosciuta a livello internazionale per le sue più svariate potenzialità. Il Festival Internacional del Circ de Figueres ha impiegato solo pochi anni a diventare uno dei migliori festival circensi del mondo e oggi si esibiscono più di ottanta artisti di diverse nazionalità che vengono applauditi da oltre 20.000 spettatori. Acrobati, maghi, equilibristi e artisti di diversi stili circensi si esibiscono affrontando una giuria specializzata che decide a chi assegnare il Premio Elefant d’Or, presentando performance che stupiranno il pubblico presente avvolgendolo in quella particolare atmosfera che solo il Circo può regalare.

Arrivando a Figueres vi aspetterà un clima mediterraneo, con temperature medie che si aggirano tra i -2 e i 4°C., nel mese di gennaio, mentre a luglio e agosto si registrano tra i 15 e i 25°C. che regalano giornate molto gradevoli.

Per raggiungere la città di Figueres prendendo l’aereo, potrete scegliere di atterrare all’aeroporto di Girona e percorrere ancora circa 50 chilometri, oppure potete optare per Barcellona, ma per arrivare a destinazione vi aspettano ancora 150 chilometri di strada da fare. Se invece vi piace l’idea di spostarvi con i treni, ce ne sono diversi che partono da Girona e da Barcellona.

Cosa vedere nella città “culturale” di Figueres