5 cose a Ginevra: cosa vedere nell’elegante città in riva al lago

Guida di viaggio a Ginevra: cosa vedere nella splendida località svizzera sul Lac Léman in cinque imperdibili attrazioni.

Sulla sponda sudoccidentale del Lac Léman, nel cantone omonimo, sorge Ginevra (Genève in francese), città d’ispirazione alpina dove si respira un’atmosfera internazionale. Capace di attirare un turismo diversificato (lacustre, culturale e fieristico, ecc), la più grande delle città della Svizzera francofona è anche meta di un turismo d’élite e nei suoi costosi atelier si viene a fare lo shopping del lusso. In questa guida di Ginevra, scopriremo cosa vedere e cosa fare in città, con 5 imperdibili luoghi di interesse, grandi eventi e storiche istituzioni.

In riva al Lac Léman
Una passeggiata nel cuore di Ginevra non può che cominciare in riva al lago; un primo consiglio su cosa vedere riguarda la fontana chiamata Jet d’Eau: un vero e proprio getto d’acqua sparato a 140 metri che si trova alla confluenza del fiume Rodano con il Lac Léman. Impossibile non vederlo anche da lontano, ma vi suggeriamo di avvicinarvi per ammirarlo dalla riva del lago, magari dal Jardin Anglais oppure dalla Île Rousseau.

Il centro storico di Ginevra vi stupirà per il suo ordine e la sua eleganza. Cosa vedere? Dalle sponde del lago proseguite verso la Vieille-Ville per raggiungere la cattedrale di Saint Pierre e l’annesso sito archeologico che mostra le testimonianze dei primi insediamenti sul territorio, risalenti al III secolo a.C., e delle fasi della costruzione della chiesa. Nei dintorni, potrete trovare piccole e grandi realtà museali tutte da scoprire come il Musée Barbier-Mueller, il Musée Rath, il Musée d’Art et d’Histoire…

La città dell’orologio
La misurazione del tempo e la costruzione di orologi è una vera passione per gli abitanti di Ginevra, una cosa da vedere e osservare nelle piazze, nei giardini e sulle torri campanarie, perciò se siete in vacanza in città, una cosa da vedere assolutamente è il Musée Patek Philippe, dedicato agli strumenti di precisione con tanti modelli di orologi e una fornita biblioteca sul tema. Il museo è legato al famoso brand di produttori di strumenti di misurazione del tempo nato nel 1839, e raccoglie pezzi antichi a partire dal XVI secolo.

Nel centro cittadino potrete trovare altre piccole collezioni analoghe, presso i più rinomati produttori di orologi di lusso al mondo e osservare da vicino il lavoro di artigiani nel settore della misurazione del tempo… e se ne avete la possibilità potrete anche acquistare un prezioso orologio da portare a casa!

Storia della Riforma
Città della Riforma, Ginevra fu teatro di eventi che interessarono la nascita e lo sviluppo del movimento di Giovanni Calvino nel XVI secolo. Un’altra cosa da vedere nel centro città, magari approfittando del bel tempo durante una passeggiata nel Parc des Bastions, è il Muro della Riforma, un monumento ai padri e protagonisti di questo importante movimento della storia religiosa europea: Giovanni Calvino, William Farel, Theodore Beza and John Knox, le cui imponenti statue scrutano i passanti con piglio severo.

A breve distanza dal Muro della Riforma (circa 10 minuti a piedi), proprio alle spalle della cattedrale di Saint Pierre, visitate anche il Museo internazionale della Riforma, importante realtà museale non solo di Ginevra e che richiama la storia del movimento iniziato da Lutero attraverso documenti, tele, oggetti. Il centro offre visite guidate e ospita attività, seminari, convegni, esposizioni temporanee. Il luogo è altamente simbolico perché qui, nel 1536, gli abitanti di Ginevra aderirono alla Riforma.

Istituzioni internazionali
Il Palazzo delle Nazioni di Ginevra, luogo simbolo della fratellanza tra i popoli, fu inaugurato nel 1936 (la costruzione era iniziata nel 1929) nel Parc de l’Ariana, sulle sponde del lago. Si tratta della sede europea delle Nazioni Unite, seconda per importanza solo al Palazzo di Vetro di New York, dove i delegati provenienti dai Paesi aderenti si incontrano per discutere di pace e diritti umani. Nel corso della visita guidata al Palais des Nations – ricordatevi di prenotare prima di partire per Ginevra – la prima cosa da vedere è la Human Rights and Alliance of Civilizations Room, con la meravigliosa installazione artistica di Miquel Barcelò.

Ginevra è sede di numerose importanti istituzioni internazionali; non ci sono solo le Nazioni Unite – con gli uffici dell’Organizzazione mondiale della Sanità (WHO) e dell’Organizzazione mondiale del lavoro (ILO) – ma anche la Croce rossa internazionale. Visitate il Musée international de la Croix-Rouge et du Croissant-Rouge, a pochi passi dal Palais des Nations, per conoscere la storia dell’avventura umanitaria di questa istituzione fondata dal ginevrino Henry Dunant alla fine del XIX secolo.

Salone internazionale dell’auto
Ogni anno, nel mese di marzo, Ginevra ospita il Salone internazionale dell’auto; la città si riempie di professionisti e appassionati dei motori alla ricerca di novità in tema di quattro ruote. In occasione del motor show di Ginevra le case automobilistiche fanno a gara per presentare nuovi modelli di piccole e grandi auto ma anche di prototipi che guardano al futuro.

Attraversata dal fiume Rodano, Ginevra si trova a poca distanza dal confine francese ed è facilmente raggiungibile dall’Italia anche in auto attraverso il traforo del Monte Bianco. La città si trova a soli 100 chilometri dalla località valdostana di Courmayeur, lungo la strada europea E25. In alternativa, è possibile raggiungere Ginevra in aereo, ad esempio da Roma, in circa un’ora e mezza di volo e l’aeroporto si trova a circa 10-15 minuti di treno dal centro cittadino.

5 cose a Ginevra: cosa vedere nell’elegante città in riva al l...