In cammino, tra il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia

Otto percorsi tra l'Austria e l'Italia, da valorizzare e da riscoprire: è il progetto WalkArt – L’arte del cammino

Tra il Friuli Venezia Giulia e la regione austriaca della Carinzia, tanti sono i cammini che – un tempo – i pellegrini percorrevano per proseguire poi verso Roma, Santiago o Gerusalemme.

Sono cammini antichissimi, pieni di storia, luoghi in cui si respira la spiritualità e si stringe con la natura un legame profondo. Luoghi che, fino ad oggi persi o poco valorizzati, sono ora pronti per essere percorsi. Di nuoo. E il merito va ad Interreg Italia-Austria WalkArt – L’arte del cammino, un progetto volto proprio alla ristrutturazione, alla valorizzazione e alla promozione di un modo di viaggiare sostenibile e low, alternativo al turismo di massa.

In cammino, tra il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia

L’obiettivo di WalkArt – L’arte del cammino è infatti proprio quello di portare qui, tra la Carinzia e il Friuli Venezia Giulia, viaggiatori zaino in spalla che possano percorrere a piedi gli 8 itinerari tracciati lungo le antiche vie di pellegrinaggio: il Cammino Celeste da Aquileia a Maria Saal, il Cammino delle Pievi in Carnia, la Via del Tagliamento (da Coccau a Latisana, dove si congiunge con la Romea Aquileiense) e la Via Flavia (da Trieste ad Aquileia, dove si congiunge con la Romea Aquileiense). E poi i tre tracciati in Carinzia (il Marienpilgerweg, l’Hemmapilgerweg e lo Jakobsweg) e uno comune ad Austria e Italia, una nuova tratta transfrontaliera sviluppata nell’ambito del progetto.

Sono, gli itinerari coinvolti, prevalentemente percorsi religiosi. Ad esempio, il Cammino Celeste è un cammino internazionale tra Italia, Austria e Slovenia, che converge sul Monte Lussari, laddove si trova il santuario mariano detto “dei tre popoli”: percorrendolo tutto, è possibile ammirare la Basilica di Santa Maria Ausiliatrice di Brezje e la chiesa di Maria Saal nel distretto di Klagenfurt-Land, incontrare piccole chiese di campagna e passeggiare per le vie di splendidi borghi.

In cammino, tra il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia

Il Cammino delle Pievi della Carnia, lungo 250 chilometri e da percorrere in 20 tappe, è pensato proprio per andare alla scoperta di pievi e santuari, mentre la Via del Tagliamento è un’antichissima via che – dalle Alpi Orientali e seguendo il corso del Tagliamento – conduceva sino al mare.

Sono tutti cammini da scoprire, questi. Testimonianza di un passato antico, simbolo d’un turismo lento che – oggi più che mai – ha bisogno d’essere vissuto.

In cammino, tra il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In cammino, tra il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia