Vacanze invernali, caldo e sole: Baja California, consigli e mini guida

La Baja California è una regione del Messico, circondata da entrambi i lati dalle acque dell'oceano Pacifico. Ecco quando andarci e cosa vedere

La Baja California è una regione turistica bagnata dall’est e dall’ovest dalle calde acque dell’oceano Pacifico. Grazie alla localizzazione geografica, davvero molto particolare, questa zona messicana è divenuta in poco tempo un vero e proprio emblema del Messico. Difatti, la Baja California ospita il 3/4 dei flussi turistici che arrivano nello Stato messicano. Questa regione è ricca di stabilimenti balneari che si estendono lungo le sue coste. Non è un caso se la Baja California è anche la regione più ricca del Messico: si stima che i turisti provenienti dagli Stati Uniti d’America, con cui confina questa regione, e dal Canada, apportino all’economica locale dei grandi bonus economici. L’infrastruttura della regione è ben sviluppata e se vi è qualche pecca, questa riguarda sicuramente il settore dei trasporti che ha lo stesso problema del resto del Messico.

Difatti, la Baja California soffre di notevoli problemi con i mezzi di trasporto, che qui sono sia troppo pochi, che abbastanza vecchi. I cittadini italiani non devono essere in possesso di alcun visto turistico per accedere al territorio di questo Stato. Basta presentare agli ufficiali della dogana il passaporto del cittadino italiano con una validità residua di almeno 3 mesi dal momento d’ingresso nel Messico. Inoltre, al momento dell’arrivo bisognerà compilare un apposito formulario, definito FMT (ovvero Forma Migratoria) che chiederà ai viaggiatori il tempo di permanenza in Messico e i motivi della visita. Il formulario è facilmente reperibile presso le compagnie aeree, le aziende di viaggio o le autorità locali. Qualora il motivo del viaggio non fosse il turismo, bisognerebbe recarsi all’Ambasciata del Messico a Roma e richiedere l’apposito visto.

Come in molti altri Stati dal tipico clima tropicale, la stagione delle piogge inizia a maggio e continua fino a ottobre. Questo favorisce lo spostamento dell’alta stagione turistica all’inverno, quando le temperatura calano un po’, ma restano comunque a dei livelli molto soddisfacenti per i viaggiatori provenienti dagli USA settentrionali o dall’Europa. A Baja California, a differenza di quanto avviene nell’entroterra messicano e nelle città come Guadalajara o Città del Messico, regna un clima umido e caldo. Nella parte meridionale della Baja California negli ultimi mesi dell’estate e nel periodo del primo autunno regna un clima molto caldo, con una umidità davvero alta. Il massimo afflusso di turisti stranieri si registra comunque tra luglio e agosto, nonostante la presenza delle piogge che si alternano al caldo afoso.

Senz’ombra di dubbio, il periodo migliore per visitare la Baja California, – e il Messico tutto, – inizia a novembre (nei suoi ultimi giorni) e continua fino alle prime settimane di marzo. I mesi invernali sono ovviamente i più freddi nel Messico, ma a Baja California le temperature scendono solo di qualche grado ed è possibile comunque usufruire di molto sole. Il picco dei flussi turistici si registra nella Semana Santa, ovvero la settimana prima della Pasqua cattolica. Altresì, vi sono molti turisti nel periodo compreso tra il Natale e il Capodanno. È davvero difficile trovare posto in una struttura alberghiera durante questi giorni. Per raggiungere la Baja California si può usufruire di molti voli tra il Canada, gli Stati Uniti d’America, i Caraibi e gli Stati dell’America Latina.

I più frequenti voli provenienti dall’Europa fanno capolino a Cancun, nella Città del Messico, oppure a Monterrey, da dove poi prendere una corrispondenza verso la Baja California. Altresì si può volare verso la California statunitense, da cui poi salire su un autobus diretto a Baja California messicana. Tuttavia, i 20 valichi di confine sono quasi sempre occupati da varie macchine. In Baja California si può viaggiare a un costo davvero irrisorio (si consiglia di noleggiare un’automobile), scoprendo le meraviglie naturali e culturali di questa zona del Messico. Si può iniziare la scoperta della Baja California da una delle sue città maggiori, San Josè del Cabo. Qui si può ammirare la tipica architettura messicana e le molte chiese disposte in giro. Il Messico è uno dei Paesi più cattolici nel mondo.

Inoltre, delle grandi città situate nella Baja California si consiglia di vedere quella di Cabo San Lucas. Questo centro urbano è anche il centro escursionistico di tutta la zona. Da qui partono le varie escursioni nella natura selvaggia messicana e lungo le coste della Baja California. Anche la città stessa presenta numerose attrazioni turistiche che bisogna scoprire con una guida turistica messicana a proprio seguito. Non molto lontano da Cabo San Lucas sorge il Cabo Pulmo. Si tratta al più di una località molto solitaria, in cui osservare le belle spiagge vicine oppure ergere le proprie tende per passarci la notte. Da Cabo Pulmo, poi, ci si può spostare verso la cittadina di La Paz. Questo è il centro di divertimento della Baja Californiana: la città è sempre molto viva, dinamica e giovanile.

Vacanze invernali, caldo e sole: Baja California, consigli e mini ...