Sagre e fiere autunnali

Le campagne e i borghi di tutta Italia propongono il meglio della terra: funghi, salumi, olio nuovo e prodotti locali

L’autunno si avvicina a grandi passi, lasciandosi alle spalle i mesi stivi più caldi e afosi. Le giornate si accorciano, gli alberi si tingono di rosso e giallo, le strade si bagnano e si alternano a pozzanghere. E le campagne e i borghi di tutta Italia propongono il meglio della terra, le sane eccellenze stagionali, con fiere e sagre da non perdere.

Le aziende agrituristiche offrono occasioni uniche per toccare con mano sapori e profumi tradizionali e cimentarsi in antichi mestieri. La più classica è poter partecipare alla raccolta dell’uva e visitare le cantine e i vigneti con l’immancabile degustazione.

Altro prodotto “principe” della stagione autunnale è l’olio d’oliva. In particolare gli agriturismi che partecipano all’iniziativa “Frantoi aperti” che dal 29 ottobre al 27 novembre offrirà sei weekend alla scoperta dell’olio extravergine d’oliva Dop Umbria nei comuni e nei frantoi umbri. A farvi sperimentare la vita degli Olivicoltori ci pensano gli agriturismi con giornate dedicate alla scoperta dell’olio, dalla raccolta alla molitura e visite agli uliveti.

Non mancano le iniziative per coinvolgere i più piccoli come i laboratori per imparare a fare il pane con le proprie mani, divertendosi. Gli adulti invece possono cimentarsi in corsi di cucina con prodotti di stagione e ricette tradizionali da gustare e rubare. In alternativa sono organizzati localmente corsi per il riconoscimento delle più comuni erbe selvatiche commestibili e illustra il loro utilizzo in cucina.

Immancabile la raccolta di funghi e castagne: per valorizzare queste specialità, i locali propongono soggiorni tematici, cene a base di funghi, e un buono acquisto in prodotti locali. Da non perdere, la raccolta del tartufo bianco del Monferrato.

Nei tradizionali Masi del Trentino infine, oltre a prendere parte in prima persona alla raccolta delle mele della Val di Non, alcuni agriturismi aderiscono all’iniziativa “Adotta un melo”: l’idea regalo permette di donare un albero di mele offrendo al fortunato la possibilità di soggiornare in un agriturismo della Val di Non in primavera, durante la spettacolare fioritura dei meli e in autunno per raccogliere direttamente dalla propria pianta le mele al punto giusto di maturazione.

Sagre e fiere autunnali