India, quando andare: qual è il periodo migliore?

Visitare l'India nel miglior periodo dell'anno per gustare appieno tutte le particolari caratteristiche di questo vasto e misterioso territorio, tra spiritualità e tradizione

Il periodo migliore per andare in India dipende dalla zona di destinazione scelta per le proprie vacanze, soprattutto perché il clima è molto vario e differente nelle varie regioni. Nella parte settentrionale dello stato indiano si incontra in inverno un clima continentale piuttosto freddo con temperature rigide per gran parte dell’anno. Pertanto il periodo migliore per visitare questa parte dell’India è la primavera, soprattutto nei mesi di maggio e giugno. Nel sud invece il clima è fortemente influenzato dai monsoni, venti pieni di umidità che portano copiose piogge da aprile a ottobre. In questo caso è meglio scegliere i mesi di gennaio e di febbraio, che appartengono alla stagione secca e le temperature gradevoli permettono anche di poter fare il bagno nell’Oceano Indiano.

La maggior parte dei turisti che si recano in India improntano il proprio viaggio su un cammino di tipo spirituale. Il territorio è ricco di templi induisti e buddisti che i turisti amano visitare. Tra quelli più importanti ricordiamo quello di Khajuraho, nel distretto di Chhatarpur, nella parte centro settentrionale del paese. Si tratta di un bellissimo tempio induista diventato patrimonio dell’UNESCO nel 1986. Tutta la regione del Rajasthan è ricca di templi e luoghi religiosi di grande fascino. Tra i centri più belli da visitare ricordiamo la città sacra di Varanasi.

Immersi in una vegetazione rigogliosa, in un’atmosfera di serenità e pace interiore, i templi buddisti e i monasteri sono tra le principali attrazioni turistiche dell’India. I più belli si ergono sulle cime di montagne alte anche sei-settemila metri. A nord della città di Delhi sorgono i più spettacolari. Dalla città di possono prendere pullman che si dirigono verso nord, per poi proseguire a piedi. Si tratta di escursioni piuttosto impegnative e non adatte a tutti.

Questa bellissima struttura chiamata tajmahal in marmo bianco è un mausoleo che si trova nel nord del Paese ed è stato costruito nel 1632 dall’imperatore moghul Shah Jahan in memoria dell’amata moglie defunta dopo aver partorito il suo quattordicesimo figlio. Si trova ad Agra, nell’omonimo distretto. Le decorazioni al suo interno sono raffinate e i materiali utilizzati furono fatti arrivare da ogni angolo del Paese per questo gioiello di architettura.

India, quando andare: qual è il periodo migliore?