Un’estate italiana: Toscana e Puglia in pole position

Dove vanno gli italiani in vacanza? La maggior parte si muove verso Toscana e Puglia

L’estate è arrivata, e con essa il tanto agognato periodo delle ferie lavorative e delle vacanze: dove andranno gli italiani quest’anno? Secondo uno studio condotto da Confcommercio, Confturismo e l’istituto Piepoli, la meta preferita è una in particolare: l’Italia. Eh sì, sono il 78% le persone che viaggeranno all’interno del Belpaese, anche se rispetto allo scorso anno cresce di tre punti percentuali il numero di cittadini che decide di recarsi all’estero.

Chi ha deciso di andare fuori dall’Italia per godersi il periodo estivo è il 22% del campione analizzato dallo studio. Prima meta preferita ovviamente la Spagna, una delle località più economiche e interessanti soprattutto per il turismo giovanile (scelta dal 15% delle persone che hanno deciso di andare fuori dai confini nazionali), seguita dagli Stati Uniti (14%), dalla Grecia e dalla Francia (11%).

Le mete preferite degli italiani restano comunque le località marittime: al primo posto c’è la Toscana (13% di preferenze), con le acque limpide e cristalline dell’Argentario e dell’esclusiva Forte dei Marmi, che ogni anno vede la presenza della maggior parte dei vip italiani e stranieri, mentre al secondo posto troviamo la Puglia (11%). Ovviamente chi si reca in questa straordinaria regione sceglie soprattutto il Salento, con la sua natura selvaggia, le feste della Taranta e la movida notturna che richiama giovani da tutta Europa. Al terzo posto c’è invece il Lazio (8%) con la città di Roma e le sue campagne dell’entroterra piene di meraviglie e bellezze da scoprire. Alla quarta posizione troviamo la Liguria, mentre alla quinta c’è la Sicilia: incredibile non trovare tra questi primi posti la Sardegna, una delle isole più belle che vanta il nostro Paese.

I viaggiatori ovviamente hanno anche delle esigenze, e una di quelle che è venuta fuori da questo studio è che 8 italiani su 10 vorrebbero che ci fossero delle applicazioni per tablet e cellulare in grado di facilitarli sia nell’uso dei trasporti (geolocalizzazione dei mezzi e acquisto di biglietti digitali) sia nelle visite alle varie attrazioni artistiche della città. Un settore, questo delle app web dedicate al turismo, ancora un po’ sottotono in Italia, ma che se realizzato potrebbe costituire da incentivo a viaggiare di più all’interno del Paese. Che rimane comunque la nostra meta preferita.

Un’estate italiana: Toscana e Puglia in pole position