Pista ciclabile dell’Adda: percorso e informazioni

La pista ciclabile che costeggia il fiume di Adda è considerata essere una delle migliori in Italia. Oltre a essere suggestiva, ha anche un certo fascino

La pista ciclabile di Adda prosegue lungo il corso del fiume, permettendo ai ciclisti di ammirarne la bellezza naturalistica. La distanza totale del percorso è di circa 10 chilometri. Il fondo della strada è quasi completamente d’asfalto, ma presenta alcuni piccoli tratti in sterrato. Tenendo un’andatura di circa 15 chilometri orari, si riesce a completare il percorso in poco più di mezz’ora. La pista ciclabile di Adda è di tipo ciclopedonale, motivo per cui è possibile percorrerla correndo o facendo trekking .

Nonostante il dislivello sul percorso sia quasi completamente assente, la percorrenza di questo itinerario è sconsigliata ai bambini, agli anziani e ai pattinatori. Il motivo principale è dovuto alla sua popolarità. Essendo una delle più belle piste ciclabili su scala nazionale, esso ogni settimana richiama diversi appassionati di ciclismo o di trekking, che percorrono l’itinerario in modo veloce avanti o indietro. Per non intralciare lo spostamento delle altre persone, tutti coloro che non sono in grado di tenere un ritmo sostenuto, dovrebbero scegliere altri tipi di percorso.

Il dislivello è assente nel 95% del percorso e la strada subisce un lieve rialzo nella sua ultima parte. Immersa nel verde situato vicino al fiume, la pista ciclabile di Adda suggestionerà i ciclisti con i panorami che circondano la zona. Anche il fiume, con il suo lento scorrere, ha un certo fascino. Il percorso in bicicletta inizia nella località di Pizzighettone, ove i ciclisti potranno ammirare le mura che hanno tenuto prigioniero Francesco I. Poco dopo l’itinerario attraversa la Strada Statale numero 234.

Durante l’attraversamento della strada automobilista bisogna prestare attenzione al traffico. Una volta attraversata quest’ultima, bisogna semplicemente seguire il corso del fiume fino a giungere a Crotta d’Adda, situata in prossimità della Strada Statale numero 47. L’intera pista ciclabile è solo un tratto del percorso che segue Adda per intero, motivo per cui dopo essere giunti a destinazione i ciclisti possono prendere in considerazione l’idea di continuare la corsa costeggiando il fiume. La stagione maggiormente consigliata per completare l’itinerario è la primavera. In alternativa, è possibile percorrere la strada d’autunno, che renderà l’intero ambiente circostante ancor più suggestivo.

Guarda le altre piste ciclabili della Lombardia Lombardia o delle altre regioni d’Italia

Pista ciclabile dell’Adda: percorso e informazioni