Il lago Specchio porta benissimo il suo nome

Il Lac Miroir sulle Alpi francesi riflette il paesaggio circostante che diventa un tutt’uno nelle sue acque cristalline

Situato a 2.214 metri di altitudine, nel Parco naturale regionale del Queyras, in Francia al confine con l’Italia, il Lac Miroir (‘lago specchio’) riflette il paesaggio circostante che diventa un tutt’uno nelle sue acque, confondendo lo sguardo di chi lo osserva che non capisce più dov’è il lago e dove sono le montagne.

Il punto di partenza per raggiungere questo luogo incantato è il villaggio di Ceillac, un comune francese che conta 314 abitanti situato nel dipartimento delle Alte Alpi della regione della Provenza Alpi Costa Azzurra.

Il lago si raggiunge percorrendo il sentiero del Passet, un cammino in mezzo al bosco lungo circa 3 chilometri molto facile che possono fare anche i bambini. Si attraversano il torrente di Mélezet, una cascata e un ponticello di legno scorgendo angolini deliziosi.

Alcuni punti hanno gradini naturali, altri sono sterrati. Ma è tutto molto semplice. Ci ri rinfresca all’ombra degli alberi, con le acque fresche di torrenti e ruscelli, come il torrente della Pisse che si trova già a 2.160 metri. Questo torrente alimenta la cascata della Pisse, vicino al punto di partenza del percorso, nel comune di Bourg d’Oisans, e che vale la pena vedere.

Una volta giunti al lago Miroir si può godere della vista mozzafiato delle montagne che si specchiano nelle sue acque limpide.

Non contenti, potete anche proseguire il percorso che si inerpica fino al Lago Saint’Anne. Ci vuole ancora un’ora di cammino. Altrimenti ci si riposa sui prati dell’alpeggio di Près de Soubeyrand e ci si gode il panorama. Non stupitevi se, durante il pic-nic, vedrete spuntare il musetto di qualche marmotta curiosa. Fa parte dell’esperienza.

Il lago Specchio porta benissimo il suo nome