Guida di Makarska: le località più belle della riviera

Viaggio a Makarska e dintorni: piccoli villaggi costieri, mare, spiagge e isole da sogno. Ecco quello che c’è da sapere per la vostra vacanza in Croazia.

La riviera di Makarska è un tratto di costa dalmata dalla vegetazione lussureggiante, protetta dal massiccio del Biokovo e che si estende per circa 60 chilometri dalla vicina Brela fino alla parte est di Gradac. Si tratta di un vero e proprio paradiso dove mare e montagna creano uno scenario affascinante capace di attirare ogni anno moltissimi turisti. Acque turchesi e cristalline, lunghe spiagge di ciottoli bianchi, un entroterra aspro e incontaminato punteggiato da fitte pinete costiere: ecco gli ingredienti del successo di Makarska e della sua costa capaci di renderle una delle mete turistiche più frequentate della Croazia.

La splendida cittadina di Makarska, situata all’interno di una baia riparata dalla penisola di San Pietro, è il cuore della riviera, con la sua spiaggia lunga due chilometri ai piedi del Parco naturale di Biokovo ed è conosciuta non solo per il suo mare, ma anche per la frizzante vita notturna. Il centro della città, con le sue vie lastricate di pietra bianca, è la piazza Kacicev sulla quale si affacciano la chiesa parrocchiale di San Marco e il convento francescano costruito nel 1614, oltre alla biblioteca della città, la galleria Gojak e la fontana “Venezia”, sorta nel 1775, anno in cui Makarska ha ricevuto per la prima volta l’acqua potabile.

Non solo cultura, Makarska è anche uno dei centri del divertimento della costa croata, con centinaia di ristoranti, bar, locali e discoteche e durante l’estate si anima con serate musicali e carnevali estivi tradizionali. Le belle spiagge con i loro beach bar attraggono numerosi giovani così come la Grotta a picco sul mare sul promontorio di Sveti Petar che ospita un affollato disco bar. I cocktail bar che si affacciano sul centro storico, nella piazza principale e sul lungomare sono il cuore della movida notturna di Makarska e garantiscono musica e balli fino all’alba.

Ma lungo la riviera di Makarska esistono luoghi davvero unici fatti di affascinanti borghi con musei, chiese antiche e diverse attrazioni tutte da scoprire. I villaggi, ad eccezione di Makarska che presenta un aspetto più turistico, sono generalmente di dimensioni ridotte e conservano ancora un aspetto tranquillo e poco popolato. Percorrendo la costa verso nord, si può raggiungere Brela, elegante località turistica con una buona quantità di alloggi, ottimi ristoranti e negozi. Considerata tra le perle della riviera, qui c’è una delle spiagge più rinomate della Croazia, la meravigliosa Punta Rata, di ghiaia e sabbia e protetta da una fitta pineta sulle pendici del monte Biokovo.

Poco più avanti si arriva al piccolo villaggio di Baska Voda e alla sua splendida spiaggia di Nikolina, caratterizzata da piccoli ciottoli bianchi. Sorta sui resti di un insediamento romano, nel centro storico di questa cittadina a 20 minuti di auto da Makarska si possono visitare diversi musei tra cui quello etnografico, la chiesa barocca di San Lovre, il grande porto turistico e la passeggiata sul lungomare a ridosso della spiaggia dove trovare locali, bar, ristoranti e tantissimi negozi di souvenir.

Sul lato opposto a Makarska, attraversando pinete di agavi e cactus si arriva a Tucepi, una graziosa località di piccole dimensioni con una lunga spiaggia di sassi banchi. Nata intorno agli anni Sessanta, la cittadina ospita una vasta marina per navi da pesca, battelli turistici e panfili. Piena di ristoranti e chioschi sulla spiaggia, durante l’estate Tucepi è protagonista di moltissime manifestazioni. La festa più importante è sicuramente quella di Sant’Anna patrona della città che durante tutto il mese di luglio anima le vie cittadine con serate musicali (klape), folkloristiche e di intrattenimento.

Una delle mete da non perdere è sicuramente Podgora, un vecchio borgo di pescatori, a soli 7 chilometri da Makarska, Una lunga spiaggia di ghiaia bianca si estende lungo tutta la costa contornata da una fitta pineta, mentre nel caratteristico porto, in estate, non mancano le piccole imbarcazioni da pesca che accompagnano i turisti a caccia di belle escursioni locali. Non perdetevi la gita a Gradac, il paese più grande della riviera con oltre 3.600 abitanti dove potrete ammirare la vecchia torre cinquecentesca e le chiese di Sant’Anotnio e di San Michele. A sud del porto si trova anche la bellissima spiaggia di Gornja Vala, un litorale di ghiaia e sabbia circondato da pinete e uliveti, che richiama ogni anno migliaia di turisti.

Per chi preferisce navigare tra le isole, presso il porto di Makarska troverete pittoreschi battelli in legno che offrono escursioni giornaliere verso Jelsa, Hvar, Brac, Korcula e crociere lungo la Riviera. Inoltre, gli amanti del trekking e della mountain bike possono sfruttare i percorsi e i lunghi sentieri sul massiccio del Biokovo o scalarne lo Sveti Jure, la cima più alta. La salita è dura per cui è necessario essere equipaggiati con abbigliamento adeguato e molta acqua da bere, ma una volta giunti a destinazione verrete ripagati da uno splendido panorama che domina sull’intera riviera.

Il modo più semplice per raggiungere la riviera di Makarska è sicuramente il traghetto e durante l’estate non mancano i collegamenti regolari che da Ancona conducono al porto di Spalato dal quale sarà possibile utilizzare l’auto o gli autobus locali. Se scegliete l’aereo, dovete volare verso Spalato e da lì proseguire fino a Makarska in autobus o prendendo una macchina a noleggio. Makarska può essere raggiunta abbastanza comodamente anche in auto procedendo in direzione Spalato dal casello autostradale di Trieste per circa 485 km, passando per la E71 per poi proseguire sulla litoranea che porta alla cittadina (circa 64 km).

Guida di Makarska: le località più belle della riviera