Un uomo e il suo gatto in cerca di avventura

Richard East e la gatta Willow attraversano l'Australia in lungo e in largo, a bordo d'un furgone: la loro straordinaria avventura

Non è certo facile, trovare il compagno di viaggio perfetto. Ma c’è chi ha scelto di viaggiare con un… non umano!

Quando Richard East, originario della Tasmania, ha deciso di vendere tutto per partire per un viaggio attorno al Paese a bordo del suo furgone, si è trovato ad un bivio: portare con sé l’amata gatta Willow, o donarla a qualcuno che se ne potesse prendere cura. Gli è bastata una frazione di secondo per decidere: sarebbe partito per la sua nuova avventura, senza separarsi dall’adorato felino.

Nella sua vita precedente, Richard East viveva in una casa della periferia di Hobart e lavorava come tecnico informatico. Nel maggio del 2015, la decisione: quella vita non gli bastava. Ha deciso che avrebbe cominciato a viaggiare, e che lo avrebbe fatto insieme al suo gatto. «Willow c’è sempre stata per me, così ho deciso di farle una promessa: non l’avrei mai lasciata sola. Ed è stata, questa, una delle decisioni migliori che abbia mai preso nella mia vita. Per spostarmi, mi baso esclusivamente sui suoi ritmi: ad esempio, se decide di fare un sonnellino sotto il furgone quando a me servirebbe, decido di fermarmi e di rimandare la partenza. Viaggiare con un gatto ti permette di rallentare, di guardare il mondo da una prospettiva tutta nuova. È davvero un’esperienza unica» ha raccontato Richard, che la sua storia la racconta sul blog Van Cat Meow (il 17 dicembre uscirà anche il libro).

Così, la gatta Willow è diventata la protagonista di teneri e divertenti post sui social media. Dove oggi conta 100 mila followers, innamorati di quel suo sguardo dolce e del suo carattere un po’ dispettoso.

Insieme, gatto e umano hanno visitato numerose città dell’Australia, hanno viaggiato lungo la costa che da Sidney arriva a Brisbane, hanno attraversato i Northern Territories fino a Peck e sono poi scesi sino ad Adelaide. «Viviamo una vita semplice: siamo sempre a “casa”, l’uno in compagnia dell’altra. Ci basta mangiare, perché la nostra vita sia completa. Un tempo vivevo nel lusso, poi ho capito di dover fare quello che per me è importante: Willow mi ha aiutato a fare un passo indietro, ad apprezzare quello che mi sta di fronte. Sto davvero scoprendo l’Australia con gli occhi di un gatto, e questa esperienza è un tesoro che mi accompagnerà per tutta la vita» ha confessato a Lonely Planet Richard, con gli occhi dell’amore e un cuore ancor più grande.

In viaggio per l'Australia con il gatto

Un uomo e il suo gatto in cerca di avventura