Stoccolma d’inverno, tra mercatini di Natale, Santa Lucia e Capodanno

Le festività natalizie sono un momento magico nella capitale della Svezia

Il periodo delle festività natalizie in Svezia è un momento molto suggestivo. Candele illuminate a ogni finestra, decorazioni e luminare nelle strade dello shopping e banchetti che vendono vin brûlé a ogni angolo. Più importante del Natale qui è la festa di Santa Lucia che cade il 13 di dicembre e che si celebra in tutto il Paese.

A Stoccolma, la capitale, la festa più grande si svolge nel quartiere di Skansen, il museo all’aperto più grande del mondo, che si trova sull’isola di Djurgården, una delle 14 isole che formano Stoccolma (GUARDA LA MAPPA). Fondato nel 1891, è la ricostruzione di cinque secoli di storia e cultura svedesi, con case e fattorie, dove personaggi in abiti d’epoca svolgono dimostrazioni degli antichi mestieri

Santa Lucia, la festa svedese
Per la festa di Santa Lucia, migliaia di bambine indossano una veste bianca e una coroncina di candele sul capo portando una candela accesa in mano (Santa Lucia è il simbolo della luce) illuminano il buio inverno svedese (alle 15.30 a dicembre fa già buio). Ogni anno una giovane viene scelta a impersonare il ruolo di Lucia, ruolo che deve interpretare sempre, a casa, a scuola e in tutti i luoghi pubblici. Per tutta la giornata del 13 si svolgono cortei e concerti di musiche tradizionali. I cortei sono formati anche da bambini vestiti da folletti, damigelle e paggetti. Lucia e le sue damigelle fanno dono dei tradizionali biscotti allo zafferano e allo zenzero ai visitatori che assistono alla processione. Questa tradizione che risale al Settecento si ripete nelle chiese, scuole, ospedali e nei luoghi di lavoro in tutto il Paese e non sarebbe Natale in Svezia senza la festa di Santa Lucia, che segna il passaggio alle ultime due settimane di Avvento. Per i turisti ogni giorno, fino al 16 dicembre, a Skansen si può assistere a questo originale rito.

Mercatini di Natale
A Skansen si tiene anche uno dei mercatini di Natale di Stoccolma
. Non grandissimo, ma molto particolare perché le casette di legno offrono prodotti tipici, specialmente alimentari come salmone, aringhe, carni di cervo essiccate e formaggi, ma anche manufatti che arrivano direttamente dalla Lapponia. Il mercatino di Natale è aperto sabato e domenica dal 30 novembre al 22 dicembre. Il mercatino di Natale di Stortorget a Gamla Stan, la città vecchia, sull’isola di Stadsholmen, è il più pittoresco. Le belle costruzioni medievali e le strade acciottolate della città vecchia aggiungono ulteriore fascino alle luci del mercatino. E’ aperto tutti i giorni dalle 11 alle 18 dal 23 novembre al 23 dicembre.
Un bel mercatino c’è anche a Kungsträdgården, nella zona degli uffici di Stoccolma, un giardino in cui viene allestito un mercatino e una pista di pattinaggio sul ghiaccio. Dal 30 novembre al 22 dicembre è aperto dalle 11 alle 18. 
Hovstallet, sede delle scuderie reali, è il set per un mercatino di Natale particolare con oggetti di artigianato, cibo, cavalli e carrozze. Dal 29 novembre all’1 dicembre (orari: venerdì dalle 10 alle 19, sabato dalle 10 alle 18, domenica dalle 10 alle 17). 
Molto originale e unico è il mercatino di Natale delle scuole di design che in Svezia sono molto rinomate. Le bancarelle espongono oggetti poco tradizionali, ma bellissimi. Dal 30 novembre all’1 dicembre dalle 10 alle 17.

Festeggiare Capodanno
La festa che si svolge l’ultimo dell’anno a Skansen viene trasmessa in diretta Tv e gli svedesi restano incollati allo schermo per assistevi. Chi prende parte ai festeggiamenti assiste a cori e orchestre che si esibiscono live. Da qui si ha una vista impareggiabile dello spettacolo pirotecnico che si tiene nel centro di Stoccolma. Il quartiere più animato per Capodanno è Stureplan dove ci sono tantissimi locali, tra cui i più celebri Laroy, Spy Bar, Sturecompagniet, Hell’s Kitchen, Ambassadeur, White Room, Berns e Le Bon Palais con feste e DJ set.

Info per partire
Stoccolma è raggiungibile con voli di linea e low cost dalle principali città d’Italia. Il modo più veloce per raggiungere il centro è con il treno veloce Arlanda Express che fa una sola fermata alla stazione centrale, da dove partono tre linee delle metropolitane. Per cercare l’hotel, quella della stazione è una zona molto comoda e ben servita dai mezzi, e ci si muove benissimo anche a piedi. Lo Scandic Grand Central ha anche tre lounge bar frequentatissimi dagli svedesi dopo l’orario di lavoro e dopo teatro. Non mancano locali, ristoranti e negozi, oltre a essere il quartiere dei teatri. Per mangiare, approfittate per cambiare zona. A Skansen non perdetevi il ristorante di Chef KC, Gubbhyllan, che prepara i piatti della tradizione svedese con un tocco da maestro. A Gamla Stan l’indirizzo più gettonato è Magnus Ladulas, nel pieno centro storico, con mattoni a vista e ottimi piatti tipici. A Ostermalm, il quartiere dei locali, non perdetevi Restaurang Tradition, un piccolo locale di classe. Per godervi una bella vista della città dall’alto, salite sul Gondolen a Stadsgarden, a 33 metri d’altezza in bilico nel vuoto. Per maggiori informazioni, consultate il sito dell’ente del turismo VisitSweden.

 

Stoccolma d’inverno, tra mercatini di Natale, Santa Lucia e&nbsp...