Le pozze di Arsiero, piccolo angolo di Caraibi del Veneto

Piccole piscine naturali dalle acque cristalline, immerse in una natura a tratti incontaminata, perfette per immersioni o per rilassarsi godendo di uno spettacolo unico

Chi l’avrebbe mai pensato che in Veneto si nascondesse un piccolo angolo naturale di assoluta bellezza come le pozze di Arsiero?

Questo luogo affascinante, con fondali d’acqua color smeraldo scavati nella roccia, si trova a Contrà Pria, un piccolo borghetto nei pressi del paese di Arsiero, in provincia di Vicenza, e rappresenta di certo una delle località più caratteristiche della Valle dell’Astico.

Un posto suggestivo e che sa stupire, dove si possono ammirare tutta una serie di canyon scolpiti dal torrente Astico che poi confluiscono in un’oasi naturale. Ci sono voluti millenni perché la natura riuscisse a creare tanta bellezza, regalando così un piccolo angolo di Caraibi nel Veneto, caratterizzato da acque cristalline.

Le pozze di Arsiero, in particolare, sono piscine naturali che il torrente ha formato lungo il greto del fiume e che si aprono su boschi in cui potersi perdere alla ricerca di laghetti e piccole baie dalle acque pure e limpide. Per la maggior parte dell’anno questa zona è quasi senza presenza umana, meta ideale per chi cerca un posto per rilassarsi alla ricerca di luoghi in cui la natura incontaminata regala sguardi suggestivi.

D’estate, invece, si popola un po’ di più e c’è chi ama rilassarsi, al bordo delle rocce, prendere il sole, ma anche tuffarsi e fare immersioni. Grazie ad una profondità che vai dai 7 ai 9 metri, infatti, ci si può immergere in tre punti particolari del torrente, dove l’acqua ha formato dei laghetti, ovvero delle “pozze”, da cui prende il nome questo fantastico luogo.

Così si può decidere se nuotare fianco a fianco dei pesci d’acqua dolce, come temoli e trote, o seguire, sempre insieme ad altri sub esperti, le strettoie delle varie piscine naturali, passando gli anfratti e i piccoli canyon. Questo fino ad arrivare al greto del fiume per poi finire il percorso ammirando i giochi di luce che arrivano dalla superficie e finire sotto ad una piccola cascata di tre metri. Qui le temperature dell’acqua, anche in estate, oscillano tra i 12 e i 14 gradi, ma sicuramente è un’esperienza semplicemente spettacolare e che vale certamente la pena provare.

Per chi non ama i fondali acquatici, nessun problema. Le pozze d’Arsiero sono incredibili da vivere anche sulla riva, in totale relax, magari in compagnia di un buon libro o armati di macchina fotografica per immortalare questo incanto della natura.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le pozze di Arsiero, piccolo angolo di Caraibi del Veneto