Prima volta a Pechino: consigli di viaggio e cosa evitare

Prima volta a Pechino: tutte le informazioni necessarie, i consigli e le cose da evitare se avete intenzione di visitare la capitale cinese per le vacanze

La prima volta a Pechino bisogna assolutamente andare a visitare la Città proibita, un insieme di palazzi che costituivano la residenza delle dinastie Ming e Qing, le più importanti della Cina, e dei loro imperatori. Oggi è un museo con un’ampia raccolta di manufatti e opere d’arte provenienti dall’epoca d’oro dell’impero cinese. Di uguale importanza storica e artistica la Grande Muraglia risalente al III secolo a.C. e lunga oltre ottomila chilometri che fa parte dei beni protetti dall’UNESCO ed è il simbolo più conosciuto della Cina in tutto il mondo, antico e moderno.

Prima di partire per la vostra prima volta a Pechino è necessario informarsi sui documenti di viaggio necessari per entrare nel Paese. Il visto turistico va richesto online alla Chinese Visa Application Service Center di Roma o Milano tramite la presentazione di un modulo per la domanda, due foto tessere recenti e a colori, il piano dei voli e il passaporto valido per almeno sei mesi. Passaporto e visto devono essere presentati all’arrivo in aeroporto prima di fare ingresso in città. L’aeroporto di Pechino-Capitale è situato a trenta chilometri dal centro cittadino a cui è collegato.

Per spostarsi nella città di Pechino è comodo utilizzare la metropolitana che, oltre ad essere molto sicura, è anche molto pulita e semplice da usare. I taxi sono molto numerosi e non sono troppo cari rispetti agli standard europei. A Pechino è possibile noleggiare una bicicletta in una stazione e riporla in quella successiva. Servizio molto comodo, soprattutto in estate e utilizzato dai pendolari e dagli studenti. Sono presenti anche diverse linee di autobus che si snodano per tutta la città. Per metro e bus è consigliabile acquistare l’abbonamento settimanale o giornaliero per risparmiare.

Tra le altre stupende attrattive che si possono ammirare la prima volta a Pechino, merita un cenno particolare il famoso Palazzo d’Estate , un giardino che si estende per circa tre chilometri quadrati e sovrastato dalla collina della Longevità e dal lago Kunming. Un luogo dove passare alcune ore in totale serenità e riflessione. Da non perdere una visita al Yonghe Gong, un convento di notevoli dimensioni di lama buddhisti dove si può ancora respirare un’atmosfera carica di spiritualità e interiorità.

Prima volta a Pechino: consigli di viaggio e cosa evitare