Gli italiani? Dei fotoreporter di viaggio con lo smartphone al posto della macchina fotografica

Gli italiani? Un popolo di fotoreporter! Secondo una ricerca i viaggiatori del Bel Paese adorano sempre di più scattare foto con lo smartphone quando sono in vacanza

Gli italiani? Sono dei fotoreporter di viaggio che utilizzano lo smartphone al posto della macchina fotografica. Secondo una ricerca realizzata da eDreams, la classica Reflex, strumento fondamentale per tanti viaggiatori, è stata ormai sostituita dal cellulare. Lo conferma un sondaggio compiuto su 10 mila persone che ha coinvolto Spagna, Italia, Portogallo, Svezia, Regno Unito e Francia.

In base ai dati raccolti gli italiani sono i turisti che più di tutti preferiscono lo smartphone alla macchina fotografica. A scegliere questo mezzo per catturare i momenti importanti delle ferie sono soprattutto gli over 55. A quanto pare l’Italia è in controtendenza per quanto riguarda la consuetudine di immortalare i ricordi di viaggio. Non sono i giovanissimi a fotografare panorami mozzafiato e monumenti, bensì i cinquantenni. Smartphone alla mano, il 69% dichiara di usare sempre il telefono quando è in viaggio, al contrario i ragazzi fra i 18 e i 24 anni lo scelgono solamente a casa e non in vacanza.

Ma come deve essere lo smartphone perfetto per un fotoreporter italiano? A quanto pare i nostri connazionali reputano fondamentale la durata della batteria e la resistenza del telefono agli urti e al contatto con l’acqua. Quando lo acquistano considerano anche la tipologia di fotocamera, proprio in vista delle foto che scatteranno in viaggio.

E le mete? Quella preferita resta il mare, amato dai viaggiatori di tutte le età. Mare cristallino e spiagge dorate sembrano essere il luogo perfetto in cui trascorrere le ferie e scattare qualche foto. Gli italiani apprezzano anche i viaggi culturali e amano scoprire le altre città del Bel Paese e dell’Europa. La formula “city break” viene scelta sia dai sessantenni (41%) che dai trentenni (37%) per sfuggire alla routine quotidiana. I più giovani invece preferiscono i parchi a tema. I ragazzi fra i 18 e i 24 anni viaggiano soprattutto per divertirsi in strutture stile Disneyland, ma anche per partecipare a festival musicali.

Gli italiani? Dei fotoreporter di viaggio con lo smartphone al posto d...