Il mare della Grecia: le Isole Cicladi meno conosciute

Le Piccole Cicladi e le isole meno turistiche del Mare Egeo

Le isole greche sono talmente pittoresche che sono in molti ad amarle e a decidere di trascorrere l’estate tra spiagge battute dal vento, villaggi bianchi arroccati e prelibatezze culinarie. Non tutti sanno che di recente c’è stato anche un vero e proprio boom di matrimoni, specialmente di coppie provenienti da fuori, che hanno scelto questo scenario come set più romantico per pronunciare il fatidico ‘sì’. Sta per uscire nelle sale un divertentissimo film francese, ‘Tutta colpa del vulcano’, che tratta proprio del matrimonio di una coppia su una splendida isola della Grecia. Rocambolesche le avventure dei genitori della sposa che si mettono in viaggio nonostante l’eruzione del vulcano Eyjafjallajökul che blocca tutti i voli.

Se siete alla ricerca di isole meno turistiche, ecco le isole dell’arcipelago delle Cicladi meno frequentate.

Anafi
Se siete allergici al caos e amate la Grecia, ma volete stare alla larga da posti come Mykonos, Santorini, Creta, Rodi, Paros ecc, ecco una delle isole greche meno conosciute da prendere in considerazione per le prossime vacanze. Meno di 300 abitanti, rifugio degli Argonauti che, secondo la mitologia greca, si ripararono dalla tempesta con l’aiuto di Apollo, Anafi ha un solo centro abitato, Chora, fatto di case bianche e vicoli stretti, costruito sul fianco di una collina sulla cui cima si trovano le rovine di un castello veneziano. Una strada lunga 2 chilometri la collega allo scalo portuale di Agios Nikolaos, in una baia della costa Sud dove attraccano le navi dal Pireo. Lo scalo è abitato solo nei mesi estivi. Anche il villaggio di Kastelli, sulla costa orientale, è abitato solo d’estate. Molti gli arenili dorati tra scogliere e rocce erose dal mare e dal vento che hanno assunto forme del tutto particolari. E’ ritenuta un’isola suggestiva, ancora fuori dalle rotte battute dal turismo di massa sebbene sia a un tiro di schioppo dalla celeberrima Santorini.

Antiparos
Situata all’interno dell’arcipelago delle Cicladi, è la meta adatta a chi si vuole estraniare dall’affollamento turistico della vicina Paros, destinazione particolarmente ambita da chi preferisce una vacanza all’insegna della vita notturna movimentata anziché della tranquillità. Per coloro che desiderano un soggiorno decisamente più rilassante, Antiparos è l’alternativa ideale o una via di fuga dal caos.

Koufonissi
Tra le isole greche meno turistiche ci sono le Piccole Cicladi, con Koufonissi, Iraklia, Schinoussa e Donoussa. Sono le mete più adatte a tutti coloro che desiderano allontanarsi dalle spiagge più affollate della Grecia. Si trovano nel Mare Egeo, a Sud di Naxos, e permettono un soggiorno di vero relax. Koufonissi è la più famosa delle piccole Cicladi. Piccola e preziosa si trova sospesa tra Naxos e Amorgos. Le spiagge sabbiose di diamante la rendono magica.

Iraklia
Si trova incastonata tra a Naxos e Koufonissi ed è un’isola tranquilla, ricoperta di fichi d’india e dedita alla pesca. Solo 115 abitanti ci vivono tutto l’anno distribuiti in due centri abitati: Agios Georgios. Non ci sono banche né benzinai, solo un medico, né tantomeno hotel. Si può alloggiare nelle camere in affitto.

Schinoussa
Insieme a Koufonissi fa parte delle Piccole Cicladi. È un paradiso per chi cerca mare e relax. Meta ideale per gli amanti della natura incontaminata e delle spiagge selvagge e isolate. Qui si va per il mare, così cristallino da non sembrare vero. E’ rimasta a lungo disabitata e sconosciuta e, soltanto di recente, ha attirato l’attenzione di qualche turista che adora prendere il sole sulle rocce o nelle calette.

Donoussa
E’ un’isola delle Piccole Cicladi ed è circondata da scogli e isolotti. Secondo la mitologia fu il luogo dove Dioniso nascose Arianna quando Teseo l’abbandonò a Naxos. Durante l’epoca romana fu luogo di confino. Virgilio fa riferimento all’isola nell’Eneide. Nel medioevo fu un covo di pirati. Qualche centro abitato, vanta alcune presenze turistiche provenienti per lo più dal Nord Europa. Turisti che non hanno problemi a convivere con il forte vento.

Folegandros
Forse la più nota tra le isole meno frequentate delle Cicladi, è anche un po’ più trendy. E’ molto piccola tanto che può essere percorsa anche a piedi. Considerata tra le isole greche meno interessate dal turismo di massa è raggiungibile via mare dalle isole più vicine oltre che da Mykonos e Santorini. La più bella spiaggia di Folegandros è Katergo ma la più spettacolare è Aspropounta, accessibile solo via mare.

Il mare della Grecia: le Isole Cicladi meno conosciute