Vacanza a Syros, l’isola delle Cicladi che non ti aspetti

A Syros trovate l'anima autentica della Grecia con cultura, spiagge e vedute da cartolina e un'ottima cucina tutta da gustare.

Syros fa parte dell’arcipelago delle Cicladi, ma rispetto a mete più popolari come Mykonos e Santorini può contare su un turismo più discreto e sostenibile pur mantenendo inalterate le caratteristiche che hanno garantito il successo di queste isole della Grecia. Syros è un’isola piccola, tanto che è possibile girarla in alcune ore, ma offre ottima cucina, cultura e piccole spiagge perfette per il relax.

Qui si trovano le istituzioni che si occupano dell’amministrazione delle Cicladi e molte delle attività commerciali che non sono legate solo ai vacanzieri. A Syros, insomma, ci si immerge nella Grecia autentica con poche concessioni alle “trappole per turisti” ed è una destinazione perfetta per chi è poco interessato alla mondanità a tutti i costi. Il suo capoluogo è la cittadina di Ermoupolis che si arrampica su due colline mentre si specchia nelle acque del mar Egeo.

Prospera e vivace, si tratta di una base ideale per esplorare l’isola e sarà un piacere camminare tra le stradine lastricate e ammirare le incredibili decorazioni dei palazzi. Ermoupolis è stata fondata nel 1821 in occasione della guerra di indipendenza e, in pochi anni, ha visto crescere non solo il numero dei suoi abitanti, ma anche la loro prosperità. Case e palazzi sono in stile neoclassico, mentre se volete vedere il tipico villaggio da cartolina delle Cicladi con le sue squadrate casette bianche, dovrete spostarvi ad Ano Syros, situato a sinistra della città e costruito come un anfiteatro per difendersi dai nemici. Anche qui, comunque, le casette bianche convivono e si combinano con influenze di altre epoche storiche considerando che il villaggio è stato fondato dai veneziani attorno al 1.200.

Tra le cose da vedere ad Ano Syros c’è la Cattedrale di San Giorgio di gusto barocco e qui nacque Markos Vamvakaris, uno dei più importanti musicisti e compositori del genere musicale conosciuto come rebetiko e al quale sono dedicati una piazza cittadina e un piccolo museo con i suoi dischi e gli effetti personali. Il villaggio si trova a circa 3,5 chilometri da Ermoupolis quindi potrete raggiungerlo con una bella passeggiata che vi farà scoprire le particolarità del paesaggio di Syros.

Ermoupolis si trova quasi a metà dell’isola che si caratterizza per una parte nord più brulla e montuosa e una fascia sud decisamente più verdeggiante dove si possono trovare le principali coltivazioni dell’isola. Se l’acqua è il vostro elemento e amate le immersioni, il mare attorno a Syros non è solo ricco di flora e fauna, ma pieno di relitti e caverne da esplorare da soli o in escursioni organizzate dai diving centers locali.

Per chi preferisce, invece, il relax assoluto, a Syros trovate spiagge che si affacciano su acque cristalline e che sono sicuramente tra le più belle di tutte le Cicladi. Seguendo la costa potrete optare per una spiaggia attrezzata come Vari, Azolimnos, Foinikas o Megas Gialos in cui trovare tutti i servizi di cui avete bisogno oppure raggiungere località più isolate e selvagge dove si pratica, ad esempio, naturismo. Non mancano, ovviamente, le spiagge di sabbia che sono particolarmente apprezzate dalle famiglie con bambini come Agathopes Beach a pochi chilometri da Ermoupolis o Lotos Beach vicino a Kini dove i venti arrivano raramente ed è possibile nuotare in tutta tranquillità.

Se volete trascorrere qualche ora alla scoperta degli aspetti culturali di Syros non mancano i musei tra i quali vi segnaliamo quello archeologico di Ermoupolis o la mostra sulle professioni tradizionali e i loro oggetti ad Ano Syros. Sull’isola c’è anche lo storico teatro Apollon creato nel 1864 dall’architetto italiano Pietro Sampo e ispirato tra gli altri anche alla Scala di Milano. Oggi la struttura ospita numerosi eventi tra i quali il Festival of the Aegean che attira artisti provenienti da tutto il mondo.

Una vacanza in Grecia non può definirsi completa senza parlare della sua cucina e Syros, sicuramente non fa eccezione. A differenza di altre isole, però, qui troviamo una commistione di sapori che arrivano anche dall’oriente con piatti come l’aetopita (una torta salata a base di pesce e verdure), la karabola (lumache alla salvia), i lachanodolma (involtini di foglie di cavolo ripieni di riso) e tante specialità a base di carni e formaggi locali. I ristorantini per provarli non mancano di certo e scommettiamo che un pranzo in una taverna tipico o una cena in riva al mare entreranno di diritto tra le attività preferite della vostra vacanza a Syros?

Vacanza a Syros, l’isola delle Cicladi che non ti aspetti