Guida di Nicosia, viaggio alla scoperta della capitale di Cipro

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Nicosia

Nicosia è una città davvero unica al mondo. Ad oggi è la sola capitale divisa in due parti dal punto di vista politico ma anche dal punto di vista religioso ed etnico. L’isola di Cipro è sempre stata oggetto di invasioni e domini e la popolazione locale è in parte di origine turca e in parte ellenica.

Quando nei decenni successivi alla Seconda guerra mondiale Cipro non fu più presidiata dagli inglesi, la difficile scelta di diventare parte della Grecia o parte della Turchia creò grossi dissidi tanto che al termine dei dibattimenti si optò per l’indipendenza. L’Isola di Cipro, ora stato indipendente, rimase però sempre divisa nelle etnie e nelle abitudini finché queste differenze divennero una vera e propria separazione con l’occupazione del nord dell’isola da parte dei turchi negli anni ’70.

Proprio la città di Nicosia si trovò nel mezzo della separazione, sancita da una linea “verde” tracciata idealmente e realizzata poi da filo spinato e mura e presidiata dalle forze militari. I ciprioti sono rimasti divisi come in due nazioni diverse. Negli ultimi anni, a seguito di trattative e accordi è stato aperto il check point, ovvero un punto di passaggio da una parte all’altra della città che i cittadini possono ora varcare senza limitazioni seppure dovendo presentare i documenti in entrata e in uscita.

Visitare Nicosia, in tutte e due le sue parti significa tuffarsi in due luoghi molto diversi tra loro e coglierne bellezza e peculiarità da entrambi i lati. Significa anche conoscere ciò che è stato molto tempo prima, a partire dall’età del bronzo, significa apprezzarne i contrasti e il territorio. Un’esperienza oltre che una semplice visita.

Quando andare a Nicosia: clima

Il clima di Nicosia è mediterraneo e si caratterizza con inverni miti ed estati piuttosto calde. Rispetto alle località sulla costa in estate le temperature sono piuttosto alte, è dunque più piacevole visitarla durante i mesi primaverili o autunnali.

Cosa vedere a Nicosia

Cattedrale di Nicosia (ora Moschea Selimiye): la moschea nasce come cattedrale cristiana nei primi decenni del 1200 e la sua costruzione terminò nel 1326. La cattedrale fu nominata cattedrale di Santa Sofia ma con l’arrivo della dominazione ottomana nel 1570 divenne una moschea. Subì dunque delle modifiche e vi si aggiunsero due minareti, un nuovo altare ed il pulpito. Dall’esterno colpisce la sua grandezza e i due altissimi campanili, il suo interno è spettacolare, con le colonne e le navate bianche in contrasto con il colore rosso del pavimento. Sono inoltre sepolti i re del periodo in cui la chiesa era cattedrale cristiana.

I negozi di Ledra Street: Ledra street è la via che lambisce il “confine” tra Nicosia sud e nord, la strada che porta al check point. La sua storia è dunque molto intensa ed oggi è un luogo di passaggio frequente e importante. È anche una delle vie più visitate dai turisti, non solo per la particolarità della sua collocazione ma anche perché è costellata da negozi artigianali che offrono numerosi articoli e souvenir, bar e ristorantini con i tavolini all’aperto.

Come arrivare a Nicosia

L’aeroporto a Nicosia è stato chiuso nel 1974 dopo l’occupazione turca. Per arrivare a Nicosia è dunque possibile prenotare un volo per Larnaca, aeroporto internazionale della Repubblica di Cipro (parte greca) oppure per Ercan, aeroporto nella parte turca. La distanza degli aeroporti dalla città è di circa 40 km per Larnaca, e 12 km per Ercan. A Cipro è inoltre attivo l’aeroporto di Paphos che però dista circa 140 km da Nicosia.

Da ricordare è che l’aeroporto di Ercan non è riconosciuto ufficialmente dalla comunità internazionale e i voli sono quasi sempre da e per Istanbul.

Come spostarsi a Nicosia

A Nicosia esiste solo il servizio di autobus, sia in città che verso le altre località dell’isola, incluso l’aeroporto di Larnaca, raggiungibile in circa 40 minuti.

Dove dormire a Nicosia

A Nicosia vi sono molti hotel e pensioni in cui alloggiare. I costi sono piuttosto convenienti in città, soprattutto in estate quando la maggior parte dei turisti preferisce la costa di Cipro, meno calda della città. Via Ledras ed il quartiere popolare offrono un alto numero di soluzioni e sono zone molto comode per poter visitare la città.

Cosa mangiare a Nicosia

  • Yemista: verdure ripiene al forno
  • Kadeifi : foglie di vite con riso e carne
  • Moussaka è un pasticcio di melanzane, patate, cipolle al forno e ragù (un mix tra la nostra parmigiana e la lasagna)
  • Kadeifi : torta al miele

Documenti per viaggiare a Nicosia

La Repubblica di Cipro è parte dell’Unione Europea e per entrare nel paese è richiesto o il passaporto o la carta di identità valida per l’espatrio. Per accedere alla parte nord dell’isola o di Nicosia è richiesto il passaporto.

Nicosia informazioni turistiche

  • Valuta: EUR – Euro (a nord circola la Nuova Lira Turca)
  • Lingua: greco (a sud), turco (a nord), inglese
  • Fuso orario: +1h rispetto all’Italia
  • Corrente elettrica: 240V
  • Numeri utili: Ambasciata d’Italia a Nicosia, 5th March Street n.11 – Tel: 00357 22357635/6

 

Cosa vedere nei dintorni di Nicosia

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Nicosia

 

 

Scarica il taccuino di Nicosia

Porta sempre con te il taccuino di Nicosia dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Quali sono i vini di Cipro?

Cipro ha un’ottima produzione di vini bianchi, rossi e rosati. I vitigni più noti si trovano nelle zone di Commandaria, luogo di origine dell'omonimo vino dolce e nei monti Tróodos a nord di Limassol. Anche a nord ovest sono presenti diversi vitigni. Da Nicosia vengono organizzati tour enogastronomici con degustazione.  

Dove passa il muro che divide Cipro da Nicosia Turca?

La divisione con la zona turca di Nicosia non è delimitata da un vero e proprio muro. In alcuni punti ci sono resti di mura, in altri filo spinato in altri sacchi. Il punto più lungo, dove c’è anche il check point per passare da una parte all’altra è in Ledra Street.