Le spiagge per nudisti più belle di tutta Europa

Il naturismo è lo stile di vita di chi ama stare nudo. Ma trovare lidi tranquilli non è semplice

 

Le spiagge riservate ai naturisti si trovano soprattutto in Francia, dove è uno stile di vita diffuso, anche su quella pubblica di Saint-Tropez è facile incontrare uomini e donne completamente nudi. Cap d’Agde ha fatto del nudismo e della trasgressione il suo modo d’essere, Ile-du-Levant, vicino a Cannes dove la Plage des Grottes è adatta solo a chi ama stare in completa libertà. La Plage des Pissarelles, a Cap d’Ail, che si trova a pochi chilometri da Montecarlo, è piccola ma ben frequentata.

In Spagna, specialmente alle Baleari, i nudisti hanno fino a 200 lidi dove poter stare tranquilli: per esempio la Playa d’Es Cavallet, a Ibiza. Una soffice distesa di sabbia bianca intervallata da tratti rocciosi. Il mare è assolutamente limpido e cristallino. Es Trenc a Maiorca è diventata il simbolo delle lotte ecologiste contro l’urbanizzazione selvaggia.

La Croazia si può dire sia proprio il paradiso del nudismo, qui ci sono villaggi, campeggi e spiaggette frequentate da naturisti un po’ ovunque. I centri sulla costa occidentale dell’Istria sono segnalati per essere i migliori d’Europa: Valalta, a Rovigno, e Koversada, a Vrsar.

Anche le isole della Grecia hanno una certa fama tra chi ama la tintarella integrale: le più famose sono sull’isola di Lesbos, a Creta, e a Evia, dove si trova Hiliadou, una delle spiagge nudiste più popolari del Paese. Più note ai turisti sono le spiagge naturiste delle isole di Mykonos, Santorini e Skiathos.

In Portogallo ci sono alcune spiagge dove il nudismo è autorizzato, come Praia do Meco a Sesimbra, Alteirinhos a Zambugeira do Mar e Praia do Homem Nu, vicino a Tavira. In altri lidi la pratica del nudismo è comunque tollerata.

E in Italia? Su tutto il litorale italiano ci sono luoghi appartati dove si ritrovano i nudisti: a Chiavari, in Liguria, la spiaggia si trova alla base della collina delle Grazie, prima del Gruppo del Sale; vicino a Camogli a Punta Chiappa. Anche nei dintorni di Savona c’è un luogo noto per il turismo naturista: Punta Crena, tra Varigotti e Noli. Nudiste anche le spiagge del Guvano e gli scogli di Tellaro in provincia di La Spezia.

In Toscana i luoghi per nudisti sono numerosi, specialmente all’Isola d’Elba, a Sassoscritto e Marina di Bibbona e in provincia di Grosseto sulla spiaggia di Marina di Alberese e su quella di Baia Feniglia, vicino a Orbetello.

Sull’Adriatico si incontra lo Scoglio della Vela a Portonovo, Ancona. Anche in Puglia ci sono lidi che accettano il naturismo: Torre Incina (Monopoli), Punta Penna (Brindisi), Lido di Siponto vicino a Manfredonia e San Cataldo (Lecce). In Sicilia, invece, c’è Torre Salsa in provincia di Agrigento, la località Guitgia, l’Isola dei Conigli a Lampedusa e la Foce del Belice, nei pressi di Selinunte (TP). Nel Lazio è da segnalare la spiaggia di Capocotta, uno dei tratti di dune meglio conservati d’Italia, la spiaggia di Arenauta, tra Sperlonga e Gaeta. Da segnalare anche due luoghi per il nudismo in Sardegna: Piscinas in provincia di Carbonia-Iglesias e Porto Ferro vicino a Sassari.

SiViaggia

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le spiagge per nudisti più belle di tutta Europa