Inverness, viaggio alla scoperta della città scozzese

Visitare Inverness vuol dire addentrarsi nella Scozia più antica, alla scoperta della storia della città e delle spettacolari Highlands

Visitare Inverness vuol dire fare un salto nel cuore della Scozia e nello specifico nelle Highlands, di cui è considerata la capitale. Questa splendida città si trova nell’area nordorientale del territorio scozzese, lì dove il fiume Ness incontra il fiordo del Moray Firth. Vanta un’antica storia, che la identifica come centro abitato fin dall’età dei Pitti, ovvero i primi abitanti della Scozia.

Un luogo che merita d’essere visitato con attenzione, prendendosi il tempo necessario per scoprirlo a fondo e non sfruttandolo unicamente come punto di partenza per le gite sul celebre lago di Loch Ness. Molti turisti si ritrovano infatti a Inverness per questo motivo, considerando come il lago sia a sud della città, per poi restare ammaliati dalla bellezza della stessa, decidendo di scoprirne di più.

Cosa vedere a Inverness

Inverness accoglie i turisti con i suoi tanti edifici in pietra. Svariate chiese antiche, stradine molto strette e caratteristiche e naturalmente pub. Il tutto immerso nella più splendida e libera natura, che fa da cornice con le tipiche colline delle Highlands. Durante la propria visita sarà impossibile non recarsi presso la Old High Church, la chiesa più antica di Inverness. Un luogo adorato dai locali fin dal tempo dei celtici. La bellezza della struttura in sé viene poi esaltata dalla sua posizione, essendo sul fiume Ness di fatto. A dominare la città dall’alto è il Castello di Inverness. Se paragonato ad altri celebri castelli scozzesi, questo può definirsi relativamente “nuovo”, risalendo alla metà del 1800.

La sua realizzazione ha colmato il vuoto lasciato dall’opera dei Jacobiti, che distrussero il castello medievale precedente. Una volta qui ci si potrà innamorare di quest’area, godendo della vista mozzafiato. Svariate le visite possibili in quest’area della Scozia. È possibile partire per una crociera su Loch Ness. Un “must” per tutti gli appassionati della leggenda del mostro ma, al tempo stesso, un luogo davvero speciale. Si tratta infatti di uno dei laghi più grandi della Scozia. Alcuni itinerari comprendono inoltre una fermata al castello di Urquhart, del quale oggi restano le rovine.

Possibile inoltre raggiungere il Castello di Cawdor, sito a Nairn, a circa 30 minuti da Inverness. Si tratta di una struttura del XVII secolo, realizzato attorno a una torre del XV secolo. A breve distanza dal centro cittadino (circa 15 minuti) vi è il campo di battaglia di Culloden, dove Charles Edward Stuart e il suo esercito fronteggiano le truppe governative nel 1746. A questa è possibile infine aggiungere Clava Cairns alle tappe della propria visita. Si tratta di un famoso sito di sepoltura risalente all’età del bronzo, con circa 4mila anni di storia alle spalle.

Cosa vedere nelle Highlands

Le Highlands sono uno dei simboli della Scozia. Un luogo dove poter godere della più assoluta pace, ammirando panorami splendidi, tra laghi d’acqua dolce, montagne, foreste e soprattutto valli desolate e territori selvaggi. Di fatto nelle Highlands si viene circondati dalla natura nella sua assoluta libertà. La Valle di Glen Coe è un luogo nel quale sentirsi in totale armonia con la natura. Gli appassionati di fotografia non potranno che innamorarsi delle montagne qui presenti. Tra queste la più celebre è senza dubbio Bidean Nam Bian, dimora delle Three Sisters.

Queste sono le guardiane della valle, secondo la leggenda, ed ecco i loro nomi: Beinn Fhada, Aonach Dubh e Son Gearr Aonach. Tre creste particolarmente appuntite, una di fianco all’altra. Impossibile non citare inoltre la Buachaille Etive Mòr, con la sua unica forma piramidale. La vasta area delle Highlands è ricca di luoghi di cui innamorarsi perdutamente. Basti pensare a quello che è probabilmente il castello più fotografato di Scozia, il Castello di Eilean Donan. Una fortificazione maestosa, circondato da montagne verdi e acque dolci.

È possibile visitarne soltanto una parte, considerando come ancora oggi sia abitato, per la precisione dal clan MacRae. Basta però anche soltanto l’impatto esterno a rendere più che meritevole questa tappa sul proprio itinerario. Tappa imprescindibile è infine l’isola di Skye, la più grande elle Ebridi Interne. Un luogo meraviglioso e ricco di storia. Skye è in grado di riempire gli occhi di qualsiasi turista con scorci unici, tra natura lussureggiante, castelli, ponti in pietra, cascate e molto altro. Luoghi che resteranno fissi nella propria memoria per sempre.

La città di Inverness

@Shutterstock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inverness, viaggio alla scoperta della città scozzese