Sembra una dimora fatata, in realtà è un museo nel cuore di Roma

Come in una favola, la Casina delle Civette di Villa Torlonia sembra una dimora stregata. E forse lo è davvero.

Sfogliando un qualsiasi libro di fiabe, tutti abbiamo desiderato di trovarci proprio lì, in quella dimora fatata caratterizzata da ampie vetrate, odore di legno massiccio, altezze imponenti e linee eleganti.

Edifici che sembrano appartenere ad altre epoche e dimensioni e che abbiamo disegnato nella nostra mente grazie ai racconti e le pellicole che tanto amavamo da bambini e che poi abbiamo scoperto, con grande stupore, che alcune di queste esistono davvero.

Come la celebre casa di marzapane di Hänsel e Gretel, che abbiamo ritrovato nelle dimore di Martha’s Vineyard, o come la splendida Casina delle Civette, l’edificio nel cuore di Roma che sembra uscito da un libro di favole.

Ci troviamo nella capitale, è qui che all’interno del bellissimo parco di Villa Torlonia possiamo trovare, e ammirare, il Museo della Casina delle Civette, uno degli edifici più belli custoditi dalla città eterna che fonde stile liberty, esoterismo e magia.

Il suo nome deriva dalle civette presenti sui decori delle vetrate e delle maioliche, accompagnate da fate, cigni, pavoni, farfalle e rose a opera di Duilio Cambellotti. Le decorazioni dell’iconico uccello sono presenti in maniera quasi ossessiva anche all’interno della dimora e nell’arredamento, volute dal principe Giovanni Torlonia Junior, e nulla è stato lasciato al caso.

Il principe, infatti, era amante dei simboli esoterici e ha scelto la civetta proprio per i significati che riguardano questo rapace notturno.

Fino al 1938, la Casina delle Civette è stata la casa di Giovanni Torlonia, ma a quel tempo il suo aspetto era molto più rustico, simile a un rifugio alpino; da qui il nome di Capanna svizzera. Le torrette, le logge e i porticati in stile liberty aggiunte successivamente, e che caratterizzano oggi il museo, hanno trasformato l’edificio in una degna scenografia da film della Disney.

La struttura, in realtà, ha subìto negli anni diverse manipolazioni, ecco perché agli occhi dei più arguti l’esterno potrebbe apparire come un’accozzaglia di elementi che esistono, e insistono sull’originaria capanna, ma la visione d’insieme resta comunque incredibile.

Assolute protagoniste sono le vetrate, un tripudio di colori e di dettagli di vera maestria che sono oggi il segno distintivo della Casina delle Civette.

Una dimora incredibile nel cuore di Roma, tutta da scoprire, che perpetua la sua magia anche all’interno grazie alla presenza di sculture in marmo, ferro battuto, legni intarsiati e mosaici. Si può anche prenotare una visita guidata privata della villa.

Casina delle civette

Casina delle Civette, Villa Torlonia – iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sembra una dimora fatata, in realtà è un museo nel cuore di Roma