Cacciatori di fantasmi, fate un salto a Melbourne

La capitale dello stato australiano di Victoria vanta numerose mete "infestate" da spettri ed ectoplasmi. Ecco un tour dedicato agli amanti del brivido

Se amate il brivido e avete in programma un viaggio in Australia, sappiate che a Melbourne troverete pane per i vostri denti. Pare infatti che la capitale dello stato di Victoria sia gettonatissima dai fantasmi. Tanto che qualcuno si è preso la briga di mappare la metropoli, identificando i luoghi più sinistri dove trovarsi a tu per tu con spettri ed ectoplasmi.

I novelli Ghostbuster non possono non partire dall’Old Melbourne Gaol, un vecchio penitenziario chiuso nel 1929 e oggi trasformato in museo dove è possibile farsi un’idea della dura vita in carcere e, guidati da attori professionisti, partecipare a tour notturni ascoltando le storie agghiaccianti dei fantasmi che infesterebbero questo luogo tristemente noto per sevizie e impiccagioni.

Prendendo parte all'”Altona Homestead Ghost Tour” potrete invece imbattervi nel fantasma di Sarah Langhorne, che morì in questa fattoria nel 1871: una presenza che ha attirato l’attenzione di numerosi appassionati del paranormale.

Uno spettro si aggirerebbe anche fra le mura del Princess Theatre: si tratterebbe dello spirito dell’attore Federico Federici morto d’infarto in scena nel 1888 mentre interpretava il Faust. Si tratterebbe di un fantasma amichevole, sul modello di Casper per intenderci, benvoluto da chi lavora in questo teatro: non a caso alle prime degli spettacoli gli viene riservata sempre una poltrona.

Ben più inquietante, invece, la storia legata ad uno dei più antichi pub di Melbourne, il “Young & Jackson“. Presso il locale, nel XIX secolo, sarebbero state assassinate diverse prostitute: alcuni clienti del pub giurano di aver visto nei paraggi il fantasma di una donna bellissima con la gola tagliata, si presume lo spirito di una delle sfortunate vittime.

Chiudiamo con il sinistro manicomio di Larundel, operativo dal 1953 al 1999 nel sobborgo di Bundoora. E’ in stato di completo abbandono, non è visitabile, anche se writer e cacciatori di fantasmi continuano a entrare nel sito a proprio rischio e pericolo: alcuni di loro hanno riferito di aver sentito delle porte sbattere forte e bambini piangere e ridere. Atmosfere alla Dario Argento, che dovrebbero convincervi a darvela a gambe…

Ma se decidete di lasciare Melbourne per qualche meta più “tranquillizzante” occhio a prendere il treno. Alla Flinders Street Station, la stazione ferroviaria più frequentata della città, si aggira di notte il fantasma di un ex pescatore: lo noterete di certo perché si aggira nei pressi della piattaforma 10, ancora con la sua canna da pesca.

Cacciatori di fantasmi, fate un salto a Melbourne