Un viaggio sostenibile lungo le 7 coste d’Italia per monitorare e proteggere l’ambiente

Parte per una spedizione scientifica in Italia il progetto WonderFull, che ha lo scopo di monitorare le acque, i mari, le coste e l’entroterra della nostra penisola

Una spedizione scientifica via mare e via terra ha preso il via il 31 maggio scorso, percorrerà tutta l’Italia, isole maggiori comprese: ben 7.000 chilometri lungo le sette coste italiane per più di 50 giorni di viaggio.

Raccontata attraverso splendide immagini, la spedizione WonderFull ha lo scopo di documentare il nostro territorio e le aree protette e di avvicinare e sensibilizzare le persone sui temi della sostenibilità e della responsabilità nei confronti dell’ambiente e delle risorse che sono a nostra disposizione.

Durante la spedizione si visiterano le meraviglie dell’Italia e le opere di ingegneria che utilizzano in modo ecosostenibile le risorse del territorio, dall’acqua, all’aria, alla terra, per creare energia pulita e rinnovabile.

costiera-amalfintana

Il percorso in mare, che è possibile seguire tappa dopo tappa per tutta la durata anche su Facebook, è a bordo della Nave Scuola Palinuro della Marina Militare, dove viene effettuata l’attività di monitoraggio scientifico dello stato di salute dei mari, il controllo dell’inquinamento da microplastiche e il costante controllo dell’erosione costiera.

Ma non solo. I ricercatori scientifici del team WonderFull a bordo della nave effettuano ricerche anche sulla fauna marina – con il supporto della Jonian Dolphin Conservation – che monitora lo stato di salute dei mari, grazie al monitoraggio dei delfini e dei cetacei presenti nel Mar Mediterraneo.

wonderfull-delfini-cetacei-mediterraneo

Anche l’aspetto legato all’agricoltura sostenibile è uno dei punti di interesse della spedizione tanto che saranno messi a disposizione dei trattori per verificare lo stato delle aree agricole.

Il progetto, ideato da Roberto Sfondrini, autore e responsabile della comunicazione, da Michele Arcangelo d’Alessandro, ricercatore scientifico ambiente, già allievo ufficiale della S.M Marina Militare, e da Roberto Pinnelli, autore e regista di diverse spedizioni viaggio avventura trasmesse da Rai1, è promosso dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) con la direzione scientifica del CNR Irsa (Istituto di Ricerca sulle Acque), in collaborazione con la Marina Militare Italiana, l’Arma dei Carabinieri, l’Università degli studi di Bari Aldo Moro, ARPA Puglia, Jonian Dolphin Conservation e Fondazione Città della Speranza con la produzione tutta italiana di Voodoo.

wonderfull-inquinamento-mare

Angelo Tursi, professore ordinario del dipartimento di Biologia dell’Università di Bari ha commentato: “Il progetto WonderFull è uno dei più interessanti di cui disponiamo oggi con l’università per il semplice fatto che ci permetterà di portare in mare i nostri studenti”. Il direttore generale dell’Arpa Puglia, Vito Bruno, ha detto che “Arpa ha il piacere di aderire al progetto di WonderFull perché crediamo che coniugare la ricerca scientifica con la divulgazione siano due elementi assolutamente straordinari e sinergici”.

“L’arma dei Carabinieri non poteva mancare accanto al progetto WonderFull”, ha commentato il Generale Antonio Mostacchi, comandante regione dei Carabinieri Forestali della regione Puglia. “Gli obiettivi della conservazione della biodiversità, della tutela della natura e dell’ambiente, delle specie minacciate di estinzione e del patrimonio forestale nazionale sono gli obiettivi della quotidiana attività svolta dai Carabinieri forestali, all’interno delle 130 riserve naturali dello Stato che saranno oggetto di monitoraggio da parte del progetto”.

Alla spedizione hanno aderito anche importanti partner che, credendo nel valore della sostenibilità ambientale, hanno dato un importante contributo tecnologico e informativo: Getac, Microsoft, Leonardo, Landini, CMP, Frattin Auto, Luce e Gas Italia e Axerta

In collaborazione con WonderFull

Un viaggio sostenibile lungo le 7 coste d’Italia per monitorare ...