Viaggi di Natale e Capodanno, come funziona per i minori

Dal Green Pass ai tamponi: quali sono le nuove regole da conoscere se avete in programma un viaggio con bambini e ragazzi a Natale e Capodanno

Anche quest’anno, i viaggi di Natale e Capodanno saranno condizionati dalla pandemia, soprattutto a causa della nuova variante Omicron che sta costringendo diversi Paesi a rivedere le regole per spostamenti e ingressi. Ecco cosa sapere se viaggiate con bambini e ragazzi al seguito.

Bambini sotto i 12 anni: le regole per viaggiare

Come vi abbiamo dettagliatamente illustrato, la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, valida fino al 31 gennaio 2022, prevede l’introduzione di norme ancor più restrittive per chi rientra (o arriva) in Italia dall’estero.

I minori tra i 5 e gli 11 anni che avranno effettuato la vaccinazione otterranno il Green Pass, ma per loro non c’è l’obbligo di presentarlo per viaggiare. Tuttavia, è importante sapere che per i bambini al di sotto dei 12 anni il Green Pass per vaccinazione è necessario solamente al fine di non sottoporsi all’isolamento fiduciario, qualora viaggino senza i genitori che fanno ingresso in Italia da uno dei Paesi dell’elenco C o D, oppure per poter partire all’interno dei corridoi turistici Covid-free.

Tutti i bambini di età inferiore ai 6 anni che fanno ingresso in Italia sono esentati dalla presentazione del tampone. Dai sei anni in su, invece, sono tenuti ad effettuare il tampone antigenico o molecolare prima della partenza.

Qualora, oltre al tampone, abbiano un Green Pass che attesti la vaccinazione o la guarigione dal Covid-19, saranno esentati dall’isolamento all’arrivo in Italia, laddove previsto. Se sprovvisti di certificazione verde, sono esentati dall’isolamento, a condizione che si sottopongano a tampone, se il genitore che li accompagna è in possesso di Green Pass e di un tampone pre-partenza negativo, sempre in accordo alle regole stabilite dalle ordinanze del ministro della Salute.

Ai minori di 12 anni non è richiesto il Green Pass per utilizzare il trasporto pubblico locale o altri mezzi di trasporto a lunga percorrenza sul territorio italiano.
Per i viaggi fuori dall’Italia, i limiti sono decisi dai singoli Paesi e possono variare in base alla situazione epidemiologica. Prima di mettersi in viaggio, è quindi necessario informarsi sui siti dei Paesi di destinazione.

Ragazzi tra i 12 e i 18 anni: cosa fare

I ragazzi tra i 12 e i 18 anni devono avere il Green Pass per viaggiare. Per spostarsi a bordo di treni e aerei, è sufficiente il Green Pass “base”(qui, invece, vi abbiamo parlato del Super Green Pass), che si ottiene con un tampone molecolare (validità 72 ore) oppure antigenico (validità 48 ore).

Se viaggiano all’estero e sono vaccinati:

  • una volta rientrati da un Paese dell’Ue, devono esibire un tampone molecolare nelle 48 ore precedenti oppure un tampone antigenico nelle 24 ore precedenti, con esito negativo.

Se viaggiano all’estero e non sono vaccinati:

  • se tornano da un Paese Ue, devono esibire un tampone molecolare nelle 48 ore precedenti oppure un tampone antigenico nelle 24 ore precedenti con esito negativo. Devono comunque effettuare una quarantena di 5 giorni;
  • se tornano da un Paese extra Ue, devono esibire un tampone molecolare nelle 72 ore precedenti oppure un tampone antigenico nelle 24 ore precedenti con esito negativo. In questo caso, la quarantena prevista è di 10 giorni.

Per quanto riguarda la compilazione del Passegner Locator Form, i minori sono inseriti nel Plf dei genitori, mentre hanno l’obbligo di compilarlo se viaggiano da soli.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggi di Natale e Capodanno, come funziona per i minori