È uno dei giardini più belli del mondo

Se non per quantità e qualità botaniche, merita questo titolo se non altro per il panorama che vi si gode

Lo hanno definito uno dei giardini più belli del mondo. E, se non per quantità e qualità botaniche, merita questo titolo se non altro per il panorama che vi si gode. È il Jardin exotique o Giardino esotico del Principato di Monaco ed è stato nominato nell’ultima edizione della guida Ulysse dei “150 giardini più belli del mondo”.

Il Jardin exotique è un’oasi di una natura esuberante, insolita e surreale sulle alture del Principato e domina da una profonda falesia i grattacieli del piccolo Stato.

Il Jardin exotique di Monaco

Con una superficie di circa 15mila metri quadrati, il Giardino esotico ospita un migliaio di cactus e di altre specie succulente con fusti o foglie ipertrofici che immagazzinano riserve d’acqua.

jardin-exotique-rocca-monaco

La Rocca di Monaco e il Palazzo del Principe visti dal Giardino esotico

Originarie delle principali zone semi-aride del globo, queste specie vegetali fioriscono moltissimo. I periodi principali di fioritura sono l’inverno (gennaio-febbraio) per le piante sudafricane, come per esempio le diverse tipologie di Aloe e di Crassula, e la primavera e l’estate per i cactus americani.

Le piante rare del giardino

Gli esemplari giganteschi che fiancheggiano i sentieri del Jardin testimoniano l’antichità della collezione, che è servita da base per la creazione del giardino stesso, voluto dal Principe Alberto I, bisnonno di Alberto, Caroline e Stéphanie. Aperto al pubblico nel febbraio del 1933, integrato dalla metà degli Anni ’60 da un centro botanico e un vivaio specializzato, questo giardino è una delle attrazioni turistiche più frequentate del Principato.

Ogni zona del giardino è stata selezionata in funzione della sua bellezza “éblouissante” (abbagliante), spiega la guida, dell’interesse botanico, culturale o artistico, ma anche dell’esperienza turistica che permetterà di vivere e della sua accessibilità.

Un’oasi di pace nel Principato

Visitare il Jardin exotique significa passeggiare tranquillamente tra fiori tropicali, piante rare, laghetti e fontane e persino opere d’arte. È uno dei luoghi più tranquilli di Montecarlo dove gli stessi monegaschi amano rifugiarsi durante gli eventi più glamour ma anche più affollati come il Gran Premio di Formula Uno di Montecarlo o il torneo internazionale di tennis.

La grotta

Ai piedi della scogliera del Giardino esotico (detta “dell’osservatorio” per via della presenza antica di un piccolo osservatorio astronomico), a 100 metri di quota , si apre una cavità sotterranea, la grotta, organizzata per accogliere i visitatori. La roccia calcarea, scavata dall’acqua carica di gas carbonico, è disseminata di caverne adornate da concrezioni dai nomi suggestivi: stalattiti, stalagmiti, drappeggi, colonne, spaghetti.

La cavità si spinge praticamente fino al livello del mare e viene percorsa regolarmente dagli speleologi locali. La presenza di uomini preistorici nei dintorni di questa grotta è attestata dai resti delle ossa degli animali di cui si nutrivano. Queste vestigia testimoniano anche le variazioni climatiche che si sono verificate da 250.000 anni a questa parte.

Uno spunto, insomma, per chi desidera visitare il Principato di Monaco, talmente vicino all’Italia da meritare un weekend anche fuori stagione. Purtroppo, a causa di alcuni lavori di messa in sicurezza il Giardino esotico attualmente è ancora chiuso e dovrebbe riaprire i cancelli nel 2022.

jardin-exotique-montecarlo

Il Jardin exotique di Montecarlo

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

È uno dei giardini più belli del mondo