Gli stranieri non vedevano l’ora di tornare in Italia: boom di prenotazioni

Con l'allentamento delle restrizioni, tornano i turisti internazionali a visitare il Belpaese

Finalmente, con il progressivo allentamento delle misure restrittive in Italia e nel resto del mondo, i turisti hanno potuto riprendere a viaggiare nelle ultime settimane, sia per motivi legati al business ma, anche e soprattutto visto il periodo estivo, per le sospirate vacanze.

Gli stranieri non vedevano l’ora di poter tornare ad ammirare le tante meraviglie del Belpaese. Infatti, secondo l’Osservatorio Uber su Mobilità e Turismo, c’è una crescita esponenziale degli utenti attivi internazionali e delle corse da loro effettuate sul territorio italiano con particolare incidenza su Milano, Torino, Bologna, Roma e Napoli.

I dati hanno evidenziato, nel periodo tra maggio e giugno 2021, una crescita media del 106% a livello nazionale delle corse effettuate dai turisti stranieri in Italia con livello doppio di corse, per viaggi di piacere, nelle città di Torino, Bologna e Roma e, addirittura, quadruplo per Napoli.

Su Milano, invece, è stato registrato + 71%, percentuale riferita in prevalenza a viaggi per motivi di lavoro e affari.

Da dove provengono i viaggiatori? Stando ai dati dell’Osservatorio Uber, al primo posto ci sono i turisti statunitensi con una percentuale che supera il 150%, seguiti da Francia e Regno Unito.
Appena sotto il podio si piazza la Svizzera e, in quarta posizione, la Germania con i tedeschi che hanno quadruplicato la loro presenza in Italia.
Infine, in quinta posizione, la Spagna.

Ma la classifica continua e, dalla sesta alla decima posizione, ci sono l’Olanda, l’Austria, la Romania, il Belgio e la Polonia.
E se la top ten si conclude così, tuttavia si riaffaccia anche la mobilità extraeuropea con viaggiatori provenienti da Emirati Arabi e Brasile, che hanno raddoppiato le presenze sul suolo italiano nel mese di giugno.

Anche se l’estate è appena iniziata, Uber ha rilevato una crescita delle corse sulla propria piattaforma a partire da maggio, mese in cui sono state progressivamente allentate le restrizioni e la mobilità internazionale ha potuto tornare a essere realtà.

In questo modo, tantissimi turisti stranieri hanno potuto ricominciare a godersi le bellezze che solo l’Italia sa offrire con l’immenso patrimonio storico, naturalistico, monumentale e paesaggistico che la caratterizza e la rende meta desiderabile a ogni angolo del pianeta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gli stranieri non vedevano l’ora di tornare in Italia: boom di p...