E se potessi fare smart working in un sito Unesco o in una cattedrale gotica?

Puoi lavorare per un giorno all'interno di Casa Batlló, dal 2005 Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Oppure nel Duomo di Milano

Più di un anno fa entrava entrava ufficialmente nelle nostre vite lo smart working, la modalità di lavoro agile già adoperata da alcune aziende, sconosciuta però a molte altre. Le persone si sono scoperte felici di non andare in ufficio e di preferire questa opzione, così da non avere più vincoli. Questo cambiamento, in particolare, ha reso gioiosi i viaggiatori incalliti che hanno scoperto che non era necessario rinunciare al lavoro per viaggiare e viceversa.

Stare a casa, infatti, non è l’unica opzione che si ha quando si lavora in smart working, e i nomadi digitali ce lo insegnano. Si può lavorare dal mare, o dalla montagna, da uno smart village, come quello di Santa Fiora, e persino da un sito dichiarato Patrimonio Mondiale Unesco.

Sì perché il celebre portale di biglietteria online Tiqets ha lanciato un concorso internazionale che permette agli smart worker di lavorare, per un giorno, in alcune location decisamente particolari, ma estremamente bellissime. Il contest si chiama Work from Here e mette in palio una giornata di lavoro agile, con tanto di esperienza unica inclusa, in uno spazio atipico come quello di Casa Batlló, dal 2005 Patrimonio dell’Umanità Unesco.

casa battlò

Casa Battlò

Sei fortunati vincitori potranno lavorare per un giorno intero all’interno di una delle più grandi e suggestive creazioni di Gaudì. Non solo smart working, però, ai fortunati professionisti è riservata anche una visita gratuita a Casa Batlló: 10D Experience e un biglietto per un concerto sul tetto dell’edificio.

Ma questa non è l’unica location dallo sfondo artistico e culturale proposta nel concorso indetto da Tiqets. Troviamo, infatti, il museo Centre Pompidou a Parigi e l’Escher in Het Paleis, il museo dedicato al maestro delle illusioni ottiche in xilografie e litografie.

Nella lista dei musei che si trasformano in uffici per un giorno, troviamo anche quello più famoso di tutti gli Stati Uniti. Saranno dieci i fortunati vincitori che potranno lavorare all’interno del MoMa di New York con colazione e pausa pranzo inclusi presso Terrace Cafe all’aperto.

MoMa

MoMa

L’ultimo “ufficio” della lista ci riguarda da vicino perché si trova in Italia. Stiamo parlando del Duomo di Milano che si appresta ad accogliere quattro smart worker all’interno degli uffici degli archivi. È previsto, ovviamente, anche un tour guidato all’interno della cattedrale metropolitana della Natività della Beata Vergine Maria, una pausa sulle terrazze suggestive e una pausa pranzo al ristorante Rosa Grand Milano.

Che aspettate a candidarvi? Andate sul sito ufficiale del concorso e compilate il form di contatto con i vostri dati. E poi, incrociate le dita!

Terrazze Duomo di Milano

Vista dalle terrazze, Duomo di Milano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

E se potessi fare smart working in un sito Unesco o in una cattedrale ...