Ponte del 2 giugno: che cosa si potrà (e cosa non si potrà) fare

Sì al primo bagno della stagione e alle passeggiate in città, ma con le dovute precauzioni

Quando le belle giornate arrivano e il sole è assoluto protagonista delle nostra quotidianità, ecco che la voglia di uscire e trascorrere il tempo tra le meraviglie della natura, aumenta. E il 2 Giugno, che è alle porte, rappresenta un’occasione imperdibile per recuperare un po’ di quella normalità che a causa dell’epidemia da Coronavirus, abbiamo perso.

2 giugno Italia

Lago di Garda, Malcesine – Fonte 123rf

Ma attenzione, perché seppur le misure di contenimento da Covid-19 sono state allentate, è opportuno comunque seguire determinate regole negli spazi condivisi. Ecco quindi che abbiamo riunito per voi, in questo articolo, cosa si può fare e cosa non, in occasione del ponte del 2 giugno, per celebrare così la Festa della Repubblica.

Ce lo stiamo chiedendo un po’ tutti, in questi giorni, come festeggiare l’imminente ponte del 2 giugno, nel pieno rispetto delle disposizioni del governo relative all’emergenza Coronavirus, pur non rinunciando a una giornata all’aria aperta, al mare o in montagna.

Gli spostamenti, al di fuori dal territorio regionale, o all’estero, ad esempio, non sono ancora consentiti, al contrario però, è possibile muoversi all’interno della regione senza bisogno di autocertificazione, tranne nei casi delle aree ancora a rischio.

Anche rimanendo all’interno dei confini regionali comunque, sarà possibile organizzare una giornata diversa dalle altre  all’interno di luoghi pubblici e spazi condivisi, ricordando però l’obbligo dell’utilizzo della mascherina e della distanza di sicurezza.

Sarà possibile pranzare al ristorante, tuttavia è consigliabile prenotare in anticipo il locale visto che i posti saranno limitati per garantire tutte le disposizioni di sicurezza. Potrete anche ordinare cibo da asporto e consumarlo all’interno di parchi, giardini e ville che ora sono aperti. Ricordatevi però che anche in questo caso gli ingressi saranno contenuti.

Saranno inoltre consentite attività ludiche nelle aree giochi, ma solo evitando assembramenti e mantenendo sempre la distanza minima di un metro.

Stabilimento balneare

Stabilimento balneare – Fonte 123rf

Saranno moltissimi inoltre, gli italiani che raggiungeranno le nostre coste più belle per il primo bagno della stagione, ma anche in questo caso, un protocollo specifico, che varia da Regione a Regione, regolamenterà gli accessi. Negli stabilimenti balneari, gli ingressi saranno contenuti e in alcuni casi, solo su prenotazione.

In generale, nelle spiagge libere e private vale la regola della distanza di un metro e dell’utilizzo della mascherina negli spazi condivisi, come i bar o i bagni.

Per quanto riguarda la montagna, invece, è opportuno fare riferimento alle ordinanze comunali, in quanto alcuni rifugi e sentieri sono ancora chiusi al pubblico.

paesaggio dolomiti

Dolomiti – Fonte 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ponte del 2 giugno: che cosa si potrà (e cosa non si potrà) fare