Dove il Natale si accende di magia

Il 25 dicembre si avvicina e si rinnovano, puntuali, gli appuntamenti per gli appassionati di atmosfere, regali, colori e sapori legati al Natale

Bolzano, Trento, Bressanone con i loro mercatini suggestivi, tra neve, montagne e paesaggi da cartolina. Ma anche Napoli, con le sue bancarelle di statuine per il presepe per tutti i gusti. Il 25 dicembre si avvicina e si rinnovano, puntuali, gli appuntamenti per gli appassionati di atmosfere, regali, colori e sapori legati al Natale.

Mercatini a parte, ci sono anche gli innumerevoli presepi viventi, alcuni allestiti in luoghi storici e ricchi di fascino e altri appuntamenti meno conosciuti, ma altrettanto suggestivi che aggiungono alla festa più amata e attesa dell’anno quel tocco di magia in più.

Come i suggestivi presepi allestiti nel borgo di Bard, in provincia di Aosta, dove ci si ritrova immersi in una atmosfera sospesa nel tempo. O il presepe vivente di Cerqueto in Abruzzo, in un’atmosfera magica e raccolta alle pendici del Gran Sasso.

Se siete amanti del fantasy questi appuntamenti fanno per voi: il villaggio incantanto di Soncino, in Lombardia, dedicato alle fiabe e al mondo degli elfi. Per gli amanti degli effetti speciali, a Gubbio viene allestito l’albero di Natale più grande del mondo, realizzato sulle pendici del monte Igino, è fatto di 800 sorgenti luminose collegate da 8.500 cavi elettrici.

Nelle Marche ci sono le magiche “Candele di Candelara” (Pesaro). Nell’antico borgo medievale si tiene la festa dedicata alle fiammelle di cera. Grazie a 3 spegnimenti programmati il paese s’illumina della sola luce delle candele.

A chi non può fare a meno del mare nemmeno d’inverno, come cantava la Bertè, e alla suggestione di neve e montanga preferisce quella dei paesaggi marini sturm und drang di inizio dicembre, consigliamo un giretto a Cesenatino con il suo originale presepe allestito sulle barche.

Dove il Natale si accende di magia