Viaggiatore in solitaria? La Nasa cerca proprio te

Se ti piace viaggiare da solo, e non hai paura della solitudine, questa è la "vacanza" per te

Di silenzio, ricerca di se stesso e superamento dei propri limiti vive un viaggiatore solitario, colui che affronta esperienze di viaggio forti e intense, anche dall’altra parte del mondo, per mettersi alla prova, per scoprire la vera essenza di un’avventura.

Che poi, durante i mesi di quarantena, siamo tutti stati solitari, un po’ meno viaggiatori certo, nonostante la voglia di partire e di esplorare sia stata, in qualche modo, soddisfatta grazie ai tour virtuali e dalle esperienze online. Fatto sta che se avete retto bene la quarantena, e la solitudine “in vacanza” non vi spaventa, forse siete i candidati idonei per il nuovo progetto della Nasa.

Siamo nella baia di Galveston, a pochi chilometri da Houston, dove ha sede il Lyndon B. Johnson Space Center, l’edificio del controllo delle missioni della Nasa, nonché centro di ricerca e preparazione per i voli spaziali con equipaggio umano. Ed è sempre qui che un nuovo programma spaziale americano sta prendendo vita, che prevede dei volontari disposti all’isolamento per mesi.

Nello specifico, la Nasa è alla ricerca di persone che siano in grado di restare per 8 mesi, da soli, all’interno di una navicella spaziale – laboratorio che, però, resterà sempre sulla Terra, anche se l’esperienza vissuta al suo interno sarà da astronauta, dal cibo alla gravità.

L’obiettivo del programma è presto detto, e ha a che fare con la psicologia e la solitudine. La Nasa infatti vuole studiare gli effetti del confinamento sulla mente umana a lungo termine. I dati raccolti da questa missione verranno analizzati dagli esperti per organizzare al meglio la preparazione futura degli astronauti che si cimenteranno in grandi e lunghe esplorazioni sulla Luna e su Marte.

Il precedente equipaggio della missione terrestre Sirius è rimasto isolato nel modulo per quattro mesi, l’intenzione oggi è di raddoppiare il tempo per poi confrontare i dati emersi. Dallo Space Center assicurano che non ci sarà mai tempo per annoiarsi, ve la sentite di provare?

L’esperienza sarà retribuita, con tanto di stipendio e indennità di vario livello, per candidarvi vi basterà andare sul sito della Nasa e vedere se avete i requisiti necessari per partecipare al programma.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggiatore in solitaria? La Nasa cerca proprio te