Montagne russe in legno, brividi western

Nel mondo sono "wooden roller coaster": lasciano senza fiato per le strutture temerarie e affascinano per lo stile vintage

E’ stata presentata la nuova attrazione del parco dei divertimenti Great America, si chiama Gold Striker è un ottovolante di nuovissima fattura ma realizzato con un materiale oldstyle il legno. Non è l’unico ma è sicuramente il più recente mai realizzato, esiste proprio un filone di montagne russe create proprio per appassionati del genere.

Se si parla di altezza e potenza sicuramente le strutture in acciaio sono più performanti, mentre quelle in legno hanno qualche limite tecnico e richiedono una manutenzione più accurata. Nonostante ciò si nota un’inversione di tendenza nella costruzione di queste attrazioni mozzafiato, negli ultimi anni tornano protagoniste dei parchi di divertimento di tutto il mondo. Come il Wodan all’Europa Park di Rust in Germania, o El Toro al Six Flags Great Adventure in New Jersey.

Dove sta l’attrattiva? E’ tutta nelle sensazioni che lascia questa giostra: scossoni, frastuono e apparente fragilità. E’ la ricerca quindi di emozioni più forti che sta alla base di queste montagne dallo stile vintage e un po’ western. I seggiolini sono all’apparenza meno sicuri, l’intera struttura ondeggia e traballa come un vecchio trenino. Ma essendo un materiale più flessibile il fatto che si muova di più è parte integrante della sua natura.

Qualche dato: The Beast a Kings Island, in Ohio, detiene il record della montagna russa in legno più lunga del mondo. El Toro a Six Flags Great Adventure, in New Jersey, ha la discesa più ripida di qualsiasi altra montagna russa in legno, 77°. Invece Colossos a Heide Park, in Germania è stato costruito nel 2001, ed è uno dei più grandi impianti in legno del mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Montagne russe in legno, brividi western