Luoghi di miti e leggende, da Lochness a Troia

Boom di turisti nei luoghi dei misteri irrisolti

Nessie o mostro di Lochness è stato avvistato proprio in questi giorni. La leggenda della creatura che vivrebbe in un lago della Scozia viene tramandata fin dal lontano 565, quando un monaco irlandese ne parlò per la prima volta. Mito o realtà, fatto sta che ogni anno sono migliaia i turisti che visitano questa zona delle Highland scozzesi a Sud-Ovest di Inverness, nota cittadina turistica.

Le ricchezze dell’El Dorado
Sono migliaia anche coloro che ogni anno vanno alla ricerca dell’El Dorado. Nascosta nella foresta amazzonica della Colombia, la mitica città fatta d’oro e di pietre preziose viene cercata dai tempi delle prime spedizioni nel Nuovo Mondo, dopo aver esplorato interi Paesi, dal Perù al Venezuela. Nessuno finora è riuscito a trovare la mitica città.

I segreti della Valle dei Re
Sulla riva occidentale del Nilo, oltre la splendida città di Luxor, si trova l’ultima dimora dei faraoni d’Egitto che hanno regnato tra il 1500 e il 1000 a.C.. Splendide piramidi le cui stanze nascondono ancora indicibili segreti. E sono in molti a sentirsi ancora giovani esploratori speranzosi di trovare un tesoro inestimabile.

La sirena dell’isola di Ys
Secondo la leggenda sarebbe un’isola sommersa al largo della costa della Bretagna, nel Nord della Francia, fatta costruire dal re della Cornovaglia, Gradlon, per la figlia Dahut la quale, per una triste vicenda amorosa, si trasformò in sirena. Dai tempi dei tempi, con il suo dolce e ossessivo canto, riesce a incantare i marinai che navigano da quelle parti.

Avalon e re Artù
Il mitologico sovrano giace sull’isola incantata di Avalon, dopo aver combattuto contro cavalieri, crociati e terribili maghi e aver organizzato centinaia di tavole rotonde. In qualità di ‘primo e unico re della Britannia’, leggenda vuole che prima o poi ritorni dall’aldilà brandendo la mitica spada Excalibur da una parte e il Sacro Graal dall’altra. Pare che dove un tempo sorgeva Avalon oggi ci sia la città di Glastonbury che ogni anno attira centinaia di spiriti liberi che vengono ad acquistare cristalli magici e a partecipare a originali incontri a tema.

La mitica città di Troia
Gli amanti della mitologia avranno di certo familiarità con i nomi di Ettore, Paride ed Elena oltre che con il celebre cavallo. L’antica città, che è stata teatro della guerra di Troia, venne riscoperta nel 1871 da un archeologo tedesco e si trova in corrispondenza della cittadina di Truva, a Nord-Ovest della Turchia. Oggi meta di turisti che amano visitare le antiche mura, i templi e le rovine.

Il mistico regno di Shambhala
Nel buddhismo tibetano è un luogo mitico che, secondo il Kalachakra Tantra, sarebbe situato in India oppure sotto la catena montuosa dell’Himalaya. Quest’ultima sembra l’ipotesi più accreditata, anche se i primi esploratori lo cercavano nel Tibet, tanto che James Hilton ha ambientato proprio qui il suo romanzo Orizzonte perduto e la città leggendaria di Shangri-la. Possono raggiungere lo Shambhala solo coloro che hanno il giusto karma. Finora nessuno lo ha trovato, ma al confine tra Cina e Tibet si trova la città di Zhongdian che nel 2001 è stata rinominata Shangri-la. Da allora è un’importante meta di pellegrinaggio.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Luoghi di miti e leggende, da Lochness a Troia