Le strade più pericolose del mondo

Dal Camino de la Muerte in Bolivia alla 'strada che non ammette errori' in Cina, le 10 strade da brivido

Se amate viaggiare in auto tenete presente che alcune strade molto turistiche possono riservarvi brutte sorprese. Prima di mettervi in viaggio, quindi, leggete quali sono le strade più pericolos del mondo. E non tutte sono all’estero. Ce ne sono due proprio in Italia.

La Strada delle 52 gallerie sul Monte Pasubio è una mulattiera militare costruita durante la Prima guerra mondiale sul massiccio del Pasubio (GUARDA LA MAPPA). La strada si snoda fra Bocchetta Campiglia (1.216 m) e le porte del Pasubio (1.934 m) attraversando il versante meridionale del monte, caratterizzato da guglie, gole profonde e pareti rocciose a perpendicolo. Secondo l’organizzazione inglese Driving Experience è una delle strade più pericolose del mondo.

Il Passo dello Stelvio, in Valtellina, è il valico automobilistico più alto d’Italia, secondo in Europa dopo il Colle dell’Iseran. Si contano ben 60 curve a gomito pericolosissime.

La numero uno però la North Yungas Road, in Bolivia, che porta dalla capitale, La Paz, alla città di Coroico. Il suo soprannome è ‘Strada della morte’ (El camino de la muerte) e deriva dal fatto che è la strada con il maggior numero di morti per miglio.

Il soprannome di quest’altra strada dovrebbe essere sufficiente a fermare chiunque: ‘la strada che non ammette errori’. Si tratta della strada attraverso il Tunnel di Guoliang, tra le montagne Taihang, in Cina. Negli Anni ’70, molti morirono durante la costruzione di questo tunnel.

Bellissima ma altresì pericolossissima è la Atlantic Ocean Road, in Norvegia. La strada è costruita su diverse isole collegate da viadotti e da otto ponti, il più alto dei quali è lo Storseisundet Bridge. E’ spesso colpita da fortissime correnti marine. Fa parte del patrimonio culturale del Paese ed è considerata una delle strade più belle del mondo.

Difficilissimo uscire indenni dalla James W. Dalton Highway, conosciuta come Alaska Route 11, che attraversa l’intero Stato dell’Alaska, negli Stati Uniti. E’ lunga 666 chilometri ed è una delle strade più isolate degli Stati Uniti. Per tutti i veicoli è consigliato avere una ricetrasmittente, inoltre se la si percorre nei mesi estivi bisogna mettere in conto la possibilità di dovere affrontare anche dei guadi. Infine, lungo tutto il percorso non è disponibile alcun servizio di telefonia mobile né di connessione a Internet e ci sono pochissimi punti per il rifornimento di benzina. 

 

Le strade più pericolose del mondo