L’idea dell’aeroporto inglese per aiutare i passeggeri che hanno paura di volare

L'aeroporto di Southampton accoglie un gruppo di cani "terapeutici" per offrire conforto e calma a chi ha il terrore di volare.

Viaggiare, scoprire nuovi luoghi in giro per il mondo, entrare in contatto con realtà differenti è una delle esperienze più entusiasmanti della vita. Tuttavia, si stima che circa 6 persone su 10 abbiano paura di volare, un vero blocco che rischia di trasformare la bellezza del viaggio in un terribile incubo.

Agitazione, ansia, cuore a mille sono soltanto alcune delle spiacevoli sensazioni che possono colpire tutti, sia i viaggiatori provetti sia quelli che sono al loro primo volo. La consapevolezza di non poter scendere dall’aereo fino a destinazione, l’idea di essere sospesi nel vuoto e l’impossibilità di abbassare il finestrino per una boccata d’ossigeno sono alcuni dei motivi che, di frequente, mandano in panico durante il viaggio.

Ben consapevole di questo, l’aeroporto di Southampton ha avuto l’idea vincente di impiegare alcuni cani “terapeutici” per aiutare ad alleviare le tensioni dei passeggeri ansiosi. I simpatici quattrozampe, provenienti dall’associazione benefica Therapy Dogs Nationwide, hanno un temperamento pacifico e grande esperienza nel delicato ruolo di calmare ansia e stress.

Numerosi studi hanno, infatti, dimostrato che accarezzare un animale può ridurre le tensioni nervose. Per questo, i cani, chiamati “Canine Crew”, saranno di stanza una volta alla settimana nelle sale di arrivo e partenza dell’aeroporto inglese (gestiti da volontari), pronti a lasciarsi coccolare dai passeggeri e a migliorare il benessere e l’umore generale.

Dopo un periodo di prova lo scorso anno, l’iniziativa ha ormai carattere semipermanente ed è perfetta per portare conforto e una sana distrazione dalla paura di volare ma anche per aumentare la qualità del tempo trascorso in aeroporto per chi attende l’imbarco e per gli stessi membri del team.

Nel 2018 l’aeroporto gemello di Southampton, l’Aberdeen International, era stato il primo del Regno Unito a impiegare un cane da terapia che fu portato a passeggiare, insieme al suo proprietario, lungo il terminal per offrire supporto a tutti coloro che temevano il momento del volo.

Ora l’aeroporto dispone di un gruppo di 14 cani che si alternano nel terminal per offrire, con la loro gioiosa e rilassante presenza, spensieratezza, sorrisi e un valido aiuto per ridurre lo stress e scacciare il terrore di trovarsi tra le nubi.

aereo

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’idea dell’aeroporto inglese per aiutare i passeggeri che...